Chi sono i primi miliardari nel settore NFT

Riccardo Lozzi

07/01/2022

17/02/2022 - 10:11

condividi

Il 2022 si apre con un nuovo record per il mercato degli NFT: per la prima volta è stata superata la quota di $1 miliardo di patrimonio personale grazie ai Non-fungible token. Ecco chi sono i primi miliardari del settore.

Chi sono i primi miliardari nel settore NFT

Il 2021 ha registrato un boom del settore delle criptovalute e degli NFT, certificato da un volume di investimenti superiore al totale degli ultimi 10 anni.

In particolare, il mercato dei non-fungible token ha visto crescere nell’ultimo anno il proprio giro di affari in maniera esponenziale, influendo su più settori a livello globale, tra cui l’arte, lo sport, la musica e, più di recente, anche il lusso.

Un trend in crescita che sembra pronto a confermarsi anche nel 2022. L’inizio dell’anno nuovo ha infatti portato a un risultato che attesta l’importanza del comparto: per la prima volta è stato sorpassato il traguardo di 1 miliardo di dollari di patrimonio personale grazie agli NFT.

Ecco chi sono i primi miliardari del settore, e come sono riusciti a ottenere 2,2 miliardi di dollari di ricchezza ciascuno, come viene stimato da Forbes.

Devin Finzer e Alex Atallah: i primi miliardari nel settore NFT

Devin Finzer e Alex Atallah sono i due co-fondatori della startup di blockchain OpenSea, società nata nel 2017 e tra i primi player in assoluto del settore NFT.

Come è possibile leggere sul profilo aziendale, la piattaforma, attraverso un modello peer-to-peer, permette agli utenti di creare, acquistare e vendere sul market qualsiasi prodotto basato su questa tecnologia.

Per ogni transazione effettuata attraverso questo sistema, OpenSea incassa una commissione pari al 2,5% dell’importo totale.

Nel marzo 2020, la società statunitense poteva contare su un volume di transazioni di 1,1 milioni di dollari al mese, pari a 28 mila dollari di entrate. Poco più di un anno dopo, ovvero nel luglio 2021, le operazioni hanno raggiunto un valore di 350 milioni di dollari.

Ancora più impressionante è l’incremento osservato nell’agosto 2021, quando le transazioni hanno toccato quota 3,4 miliardi dollari, decuplicando cioè il giro di affari da un mese all’altro, e garantendo un incasso derivante dalle commissioni di 85 milioni di dollari.

Quanto vale OpenSea?

Numeri così elevati non sono sfuggiti ai grandi investitori internazionali. Di conseguenza, lo scorso 4 gennaio, sono stati raccolti 300 milioni di dollari in una sola sessione di finanziamento di serie C.

In questo modo, si è arrivati a una valutazione di mercato di OpenSea di 13,3 miliardi di dollari, dopo che, solamente nel luglio 2021, in occasione dell’ultimo round di finanziamenti, il valore acquisito era di 1,5 miliardi di dollari.

Dal momento che i due fondatori possono contare entrambi su una quota del 18,5% della società, sia Devin Finzer che Alex Atallah, grazie alle loro partecipazioni societarie, hanno visto i loro patrimoni personali superare i 2 miliardi di dollari.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.