Che cosa ci faceva Boris Johnson a Buckingam Palace?

28 Maggio 2020 - 17:56

condividi

Il premier britannico è ancora convalescente dopo aver contratto il coronavirus, ma nei giorni scorsi è stato avvistato nella tenuta reale londinese. Ecco cosa ci faceva Boris Johnson a Buckingam Palace

Che cosa ci faceva Boris Johnson a Buckingam Palace?

Che cosa ci faceva Boris Johnson a Buckingam Palace? Il primo ministro britannico si sta ancora riprendendo dal coronavirus e la regina Elisabetta, per aiutarlo a rimettersi in forma, gli ha concesso il privilegio di usare i giardini della residenza reale per allenarsi e fare jogging.

Nei primi giorni della pandemia di coronavirus nel Regno Unito, la regina ha lasciato Buckingham Palace per trascorrere la quarantena al castello di Windsor insieme al marito, il principe Filippo. Ora, 10 settimane più tardi, non è ancora rientrata e non ha intenzione di tornare a Londra a breve.

Gli eventi annuali estivi a palazzo, come l’apertura al pubblico delle sale di rappresentanza e la serie di garden party organizzati in onore di coloro che fanno la differenza nella comunità, sono stati cancellati con il protrarsi dell’epidemia, ma nonostante ciò i sontuosi giardini della tenuta non sono rimasti del tutto inutilizzati. Il Premier è stato visto arrivare a palazzo a bordo di una Range Rover in tenuta sportiva.

Boris Johnson a Buckingam Palace: allenamenti reali

Questa settimana, la rivista People e il Telegraph hanno confermato che la Regina Elisabetta ha permesso al Primo Ministro britannico Boris Johnson di esercitare attività fisica nei giardini di Buckingham Palace, mentre continua a riprendersi dalla COVID-19.

Johnson aveva annunciato di essere risultato positivo al coronavirus nel mese di marzo. Dopo aver sperimentato sintomi persistenti era stato ricoverato in ospedale per ulteriori esami, dove alla fine è stato trasferito in terapia intensiva. Ha lasciato l’ospedale il 12 aprile senza conseguenze.

“È difficile trovare le parole per esprimere il mio debito con il Servizio sanitario nazionale per avermi salvato la vita”, ha detto in un video su Twitter. L’esercizio fisico fa parte del programma di convalescenza del premier, che ha raggiunto i giardini reali in tenuta ginnica: tshirt, pantaloncini e sneakers.

Gli spazi esterni del palazzo, sono stati concessi in via esclusiva al politico per garantirgli un livello adeguato di sicurezza, rispetto alla sua normale abitudine di correre in spazi pubblici intorno a Downing Street e pare che non sia il primo premier ad aver goduto di questo privilegio. Johnson è stato avvistato a fare jogging anche nei giardini di Lambeth Palace, residenza londinese dell’arcivescovo di Canterbury.

Giardini di Buckingham Palace: niente party nel 2020

Anche mentre la Regina è via, il suo staff si prende cura dei suoi amati giardini, e alla fine del mese scorso, Mark Lane, capo giardiniere di Buckingham Palace, ha condiviso su Twitter un assaggio del paesaggio della residenza reale, in onore della National Gardening Week.

In un video ha mostrato la grande varietà di piante che crescono sul terreno della sede della Royal Family (camelia maculata, glicine, rosa di Alnwick, campanule e ciliegio in fiore) per celebrare “gli enormi benefici che la natura può avere sul nostro benessere - soprattutto in questi tempi difficili” ha detto Lane sui social.

In circostanze normali, il mese prossimo il giardino di Buckingham Palace sarebbe stato utilizzato come sede di una serie di garden party, che saranno rinviati al 2021. A questo punto, non è chiaro quando la Regina tornerà nella sua residenza londinese. Per ora, lei e il principe Filippo, che sono entrambi a rischio COVID-19 a causa della loro età, rimangono al Castello di Windsor con pochi selezionati membri del personale.

Iscriviti a Money.it