Cambio euro dollaro su minimi tre settimane: mercato ridimensiona attese taglio Fed

Gli analisti riformulano le previsioni sul cambio euro dollaro con nuovi target al ribasso: possibile un approdo a 1,11 se la Fed dovesse essere più prudente del previsto sul taglio tassi

I dati intraday e in tempo reale del Grafico EUR/USD sono tratti dalle quotazioni di prodotti OTC.

Il dollaro americano si fa forte sulle attese di una Federal Reserve meno aggressiva del previsto sul fronte del taglio dei tassi d’interesse a luglio e spinge il cambio contro l’euro su minimi da tre settimane.

Questo contesto favorisce gli operatori short sul cambio euro dollaro che stamattina veleggia sul supporto statico a 1,12 dopo aver toccato un minimo da circa tre settimane a 1,1193 (valore toccato l’ultima volta il 19 giugno scorso). Di fatto le evidenze di oggi estende il movimento verso il basso iniziato venerdì pomeriggio dopo dati sul lavoro Usa a giugno più forti di quanto stimato.

Leggi anche NFP fatali all’euro-dollaro: i supporti da monitorare.

Speculare il movimento del dollaro americano replicato dal Dollar Index: guizzo sui massimi dal 19 giugno a 97,5880 punti questa mattina.

Previsioni cambio euro dollaro: target ribassisti a 1,11

A rafforzare le posizioni sul cambio euro dollaro sono le attese secondo cui il taglio dei tassi Fed a fine luglio sarà meno consistente del previsto.

Le stime formulate da Bloomberg vedono oggi un ridimensionamento delle probabilità che la Fed tagli il costo del denaro di 50 pb. Più probabile un ritocco di 25 punti base, mentre alcuni investitori ritengono addirittura che Powell non toccherà i tassi.

«L’atteggiamento della Fed nella riunione di luglio potrebbe essere sì accomodante, ma non in modo forte e/o al ritmo frenetico che gli operatori immaginano. È come se attendessero rapidamente l’utilizzo della leva del taglio tassi per arrivare all’ambita apertura sul Qe anche da parte della Fed. Anche su quest’ultimo punto è attesa l’audizione al Congresso del governatore della Fed, Powell, domani alle 16:00, ora italiana», ha commentato Antonio Cesarano, Chief Global Strategist di Intermonte Sim.

Ecco perché l’esperto ha abbassato ulteriormente i target di un’eventuale ulteriore discesa del cambio euro dollaro: «la maggior cautela sull’approccio ultra accomodante della Fed potrebbe temporaneamente spingere il cambio euro dollaro in area 1,11», ha stimato l’esperto.

Iscriviti alla newsletter Analisi dei Mercati per ricevere le news su Euro-Dollaro (EURUSD)

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.