Brexit, senza accordo Jaguar Land Rover lascerà il Regno Unito

I due marchi britannici, uniti dal gruppo indiano Tata, sarebbero pronti a lasciare il Regno Unito in caso di mancato accordo e hard Brexit.

Brexit, senza accordo Jaguar Land Rover lascerà il Regno Unito

Chiudere le fabbriche non è mai una decisione facile, perché le compagnie industriali perdono produttività e risorse, e i lavoratori spesso restano senza lavoro. Questo potrebbe essere lo scenario prospettato da due delle case simbolo della tradizione automobilistica inglese.

Jaguar e Land Rover, da anni unite in un solo gruppo dalla holding indiana Tata Group, potrebbero trovarsi in questa situazione a seconda della direzione che prenderanno gli eventi relativi alla Brexit. Se non ci sarà l’accordo, JLR abbandonerà il Regno Unito.

Ralph Speth, CEO del gruppo, ha spiegato al Financial Times che se mancherà il giusto accordo per l’uscita dall’Unione Europea, sarà costretto a chiudere gli stabilimenti nel Regno Unito.

È uno scenario ipotetico e spero che sia un’opzione che non dovremo mai prendere in considerazione.

Jaguar Land Rover, addio Regno Unito in caso di Brexit?

L’addio al suolo natio potrebbe essere motivato soltanto dalla crescita dei costi in seguito all’uscita dagli accordi per il libero commercio tra Regno Unito e gli altri Paesi dell’Unione europea.

In caso di uscita senza negoziati, la hard Brexit, le spese per le case automobilistiche aumenterebbero, come i ritardi nelle consegne della componentistica importata dal continente, che ammonta al 40%. Il danno stimato sarebbe di un miliardo di sterline in un anno.

Per evitare un crollo di questo tipo, l’unico modo per salvare Jaguar Land Rover sarebbe quello di spostare gli stabilimenti fuori dal Regno Unito.

Un miliardo di sterline di perdite

Le perdite per il gruppo Jaguar Land Rover ogni anno sarebbero pari a 1,2 miliardi di sterline e metterebbero a rischio gli investimenti pianificati sul territorio britannico.

Finora, ha dichiarato Speth, JLR ha investito 50 miliardi di sterline nel Regno Unito negli ultimi cinque anni. E per i prossimi cinque è previsto un maxi investimento di 80 miliardi. Sul suolo UK, il gruppo ha all’attivo cinque fabbriche di auto e motori, ed è il maggior esportatore di veicoli, nel 2017 venduti in 130 Paesi di tutto il mondo.

Questo si traduce in 40 mila lavoratori diretti, e 260 mila nella filiera britannica, per un contributo fiscale nelle casse del Regno Unito per 2 miliardi di sterline ogni anno.

Vogliamo restare nel Regno Unito, perché il cuore e l’anima della Jaguar Land Rover sono qui.

La casa inglese, inoltre, ha in programma una nuova gamma di veicoli elettrici ed intelligenti per Jaguar, che, in caso di uscita dal mercato europeo, non andrebbero in porto, privando i cittadini UK dell’eccellenza nella mobilità del futuro.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Jaguar

Argomenti:

Jaguar

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.