Brasile, crisi Bolsonaro: per i sondaggi vince Lula

Alessandro Cipolla

17/06/2021

17/06/2021 - 16:10

condividi

Gli ultimi sondaggi vedrebbero Bolsonaro nettamente sconfitto da Lula in caso di ballottaggio: intanto il Brasile si avvicina alla soglia del mezzo milione di morti a causa del Covid.

Brasile, crisi Bolsonaro: per i sondaggi vince Lula

Il Brasile sembrerebbe aver voltato le spalle a Jair Bolsonaro, il tutto mentre nel grande Paese sudamericano l’emergenza Covid non accenna ad affievolirsi: nelle ultime 24 ore, sono stati oltre 95.000 i nuovi casi registrati con quasi 3.000 decessi.

Da quando è iniziata la pandemia in totale sono state contagiate 17,6 milioni di persone, mentre la triste conta dei morti si appresta a superare la soglia del mezzo milione. In tutto il mondo, solo gli Stati Uniti hanno numeri peggiori.

Nonostante lo scetticismo e il negazionismo di Bolsonaro, sta iniziando comunque ad accelerare in Brasile la campagna vaccinale: finora sono state somministrate 81,5 milioni di dosi, con 24 milioni di persone su oltre 200 milioni che sono state completamente immunizzate.

Ma il Covid non è la sola spina per il Presidente brasiliano. La pandemia ha generato una fortissima crisi economica nel Paese, dove è tornato ad aumentare il tasso di povertà e di disoccupazione.

In questo scenario, con il ritorno dell’ex presidente Lula dopo il carcere e la sua piena assoluzione, i sondaggi non sembrerebbero essere per nulla favorevoli a Jair Bolsonaro in vista delle elezioni che in Brasile si terranno nel 2022.

In Brasile sondaggi sfavorevoli per Bolsonaro

Nel 2018, al termine di un’aspra campagna elettorale passata quasi interamente in ospedale a causa di un’aggressione subita durante un comizio, Jair Bolsonaro riuscì a ottenere una storica vittoria alle elezioni generali sconfiggendo al ballottaggio con il 55% dei voti Fernando Haddad, candidato del Partito dei Lavoratori.

Il Partidos dos Trabalhadores adesso può contare però sul ritorno di Lula: la Corte Suprema del Brasile ha annullato tutte le condanne ricevute dall’ex Presidente, che ora è pronto a sfidare Bolsonaro alle elezioni del 2022.

Un sondaggio realizzato dall’istituto XP lo scorso 10 giugno, vedrebbe in testa con il 38% proprio Lula, mentre per Jair Bolsonaro ci sarebbe un vistoso calo dal 46% del 2018 a un attuale 33%.

Nell’eventuale ballottaggio, sempre per lo stesso sondaggio Lula con il 56% otterrebbe una netta vittoria nei confronti di Bolsonaro. Uno scenario questo ipotizzato anche da altre indagini diramate nelle scorse settimane in Brasile.

Iscriviti a Money.it