Borsa Oggi, 23 maggio 2022: Ftse Mib positivo nonostante i dividendi

Luca Fiore

23/05/2022

23/05/2022 - 18:12

condividi

La Borsa oggi, 23 maggio 2022, ha iniziato la settimana in lieve territorio positivo nonostante i tanti titoli che sul Ftse Mib hanno staccato il dividendo. Segno più per il prezzo del petrolio e per l’eurodollaro.

Borsa Oggi, 23 maggio 2022: Ftse Mib positivo nonostante i dividendi

Chiusura di seduta sopra la parità per la Borsa oggi: nonostante l’effetto ribassista dovuto ai dividendi staccati da diverse società (tra cui Eni, -1,19%, Intesa Sanpaolo, -2,2%, Generali, -3,58%, Pirelli, -2,95%, e Moncler, -0,71%), il Ftse Mib ha chiuso positivo.

In avvio di settimana, il future sul petrolio Brent sale dello 0,5% a 110,5 dollari al barile mentre l’eurodollaro guadagna l’1,09% a 1,0677.

Borsa Oggi, aggiornamento ore 17:50: Ftse Mib chiude sopra 24 mila

Nonostante un effetto dividendi stimato al -1,45%, la giornata del Ftse Mib è terminata a 24.136,56 punti, +0,17% rispetto al dato precedente.

Nel comparto bancario spicca il rally di Banco Bpm (+4,3%) dopo che l’Ad del Credit Agricole Italia, Giampiero Maioli, ha confermato l’interesse per il business bancassicurativo dell’istituto. Giornata decisamente positiva anche per UniCredit (+4,23%).

Alla probabile vigilia del collocamento sindacato del nuovo benchmark a 15 anni Btp, lo spread Btp-Bund è sceso dell’1,3% a 201 punti base.

Aggiornamento ore 13: Ftse Mib, Saipem in deciso rialzo

A metà seduta il Cac40 segna un +0,09%, il Dax sale dello 0,6% ed il Ftse Mib lascia sul campo lo 0,68% .

Dopo un avvio negativo, +2,57% per Saipem, sotto i riflettori a causa del raggruppamento azionario.

Future Borse Usa: prevista apertura positiva

Il future sul Dow Jones a metà seduta europea registra un +0,85%, quello sullo S&P500 avanza dello 0,93% ed il derivato sul Nasdaq sale dello 0,76%.

Aggiornamento ore 09:25: Ftse Mib, Eni e Saipem in focus

Il Ftse100 in avvio avanza dello 0,81%, il Cac40 segna un +0,4%, il Dax sale dell’1,14% ed il Ftse Mib scende dello 0,69% a 23.928,1 punti.

Rosso dell’1,4% per Eni, sotto i riflettori anche per l’indiscrezione del Financial Times secondo cui potrebbe essere costretta ad investire almeno 2,5 miliardi nel Regno Unito per evitare la tassazione degli extra profitti legati al forte rialzo dei prezzi di petrolio e gas.

In calo anche Saipem (-2,37%) che ha raggruppato le azioni ordinarie nel rapporto di 21 nuove ogni 100. Il prezzo di chiusura di venerdì, pari a 1,079 euro, è stato rettificato a 5,138 euro.

Sul mercato obbligazionario, lo spread Btp-Bund arretra del 2% a 199 punti base.

Borse Asia: Tokyo chiude a 27 mila punti

Nella prima seduta della settimana, l’indice Hang Seng scende dell’1,29%, il China A50 ha chiuso con un -0,97% mentre l’australiano S&P/ASX 200 ha terminato piatto (+0,05%).

Incremento dello 0,98% per il Nikkei a 27.001,52 punti.

Wall Street: indici chiudono in parità

A Wall Street, la seduta del Dow Jones si è chiusa con un +0,03%, lo S&P500 ha registrato un +0,01% ed il Nasdaq ha segnato un -0,3%.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.