Borsa Italiana: tre azioni da seguire secondo l’analisi tecnica

Apertura sulla parità per l’indice FTSE Mib. L’Ufficio Studi di Money.it si è focalizzato su alcuni titoli quotati a Piazza Affari che presentano i migliori spunti tecnici per l’operatività odierna. Focus su Salini Impregilo, Saipem e Tenaris

Borsa Italiana: tre azioni da seguire secondo l'analisi tecnica

L’indice FTSE Mib apre la seduta in leggero rialzo (0,05%), attestandosi a 21.762,50 punti.

In chiusura della scorsa ottava l’indice milanese ha chiuso in leggero rialzo (+0,24%), come il resto d’Europa, in una giornata nella quale l’attenzione si è concentrata sui dati macro provenienti da Oltreoceano.

L’economia degli Stati Uniti a marzo ha infatti creato 196 mila posti di lavoro nei settori non agricoli, un dato superiore rispetto al consensus degli analisti che si aspettavano un incremento di 175 mila unità. I nuovi posti di lavoro creati dal settore privato sono invece risultati pari a 182 mila unità.

Secondo alcuni esperti, la bontà dei dati economici dovrebbe spingere gli investitori a ridurre le loro scommesse su un taglio dei tassi d’interesse da parte della Fed entro fine 2019.

La settimana si apre all’insegna delle banche centrali con il meeting di mercoledì della BCE e la successiva conferenza stampa del Presidente Mario Draghi. Lo stesso giorno la Fed invece pubblicherà le minute dell’ultima riunione di marzo. Focus anche sulla Brexit dato che venerdì 12 aprile è prevista, salvo rinvii, l’uscita del Regno Unito dall’UE.

Tornando al Belpaese, l’Ufficio studi di Money.it ha condotto la consueta analisi su alcuni titoli azionari italiani, interessanti per l’operatività odierna: focus su Salini Impregilo, Saipem e Tenaris.

  • Salini Impregilo: il titolo ha messo a segno un +9,69% venerdì scorso, in scia all’annuncio di una nuova commessa in Australia. A livello tecnico viene confermata la tendenza rialzista in atto da fine dicembre, che farebbe quindi privilegiare strategie di matrice rialzista. Attenzione all’oscillatore RSI in area di ipercomprato, situazione che potrebbe avvisare che un movimento correttivo potrebbe essere alle porte. L’area di prezzi a 2 euro potrebbe fornire interessanti ingressi long in linea con la tendenza dominante.
  • Saipem: venerdì scorso il titolo ha chiuso positivo (+2,87%) di riflesso ai positivi giudizi di Morgan Stanley e JP Morgan. A livello tecnico è stato segnato un nuovo massimo crescente che rafforza la view rialzista da inizio anno. In caso di storno dei prezzi si potrebbe monitorare l’area a 4,58-4,50 euro alla ricerca di segnali long.
  • Tenaris: con il balzo in chiusura della scorsa ottava (+3,01%), i corsi si sono portati a 12,82 euro. Da metà marzo i prezzi stanno proseguendo in lateralità al di sopra di un supporto statico lasciato in eredità dai top registrati il 22 febbraio scorso a 12,27 euro. Un ritorno sopra i 13 euro darebbe il via ad operazioni long con primo target a 13,51 euro.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Borsa Italiana

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.