Borsa Italiana: tre azioni in focus secondo l’analisi tecnica

La giornata si apre all’insegna del rialzo per l’indice FTSE Mib. L’Ufficio Studi di Money.it si è focalizzato su alcuni titoli quotati a Piazza Affari che presentano i migliori spunti tecnici per l’operatività odierna. Ecco l’analisi tecnica su Poste Italiane, Prysmian e Juventus FC

Borsa Italiana: tre azioni in focus secondo l'analisi tecnica

L’indice FTSE Mib apre la seduta in rialzo dello 0,03%, attestandosi a 21.997,50 punti.

Sui mercati ci si aspetta inoltre volumi di scambio inferiori alla media, a causa dell’avvicinarsi della pausa legata alle festività pasquali. Intanto il principale indice azionario italiano continua per la via del rialzo, ignorando le recenti notizie relative all’aumento dell’IVA.

Il Ministro dell’Economia, Giovanni Tria, in audizione sul Def davanti alle commissioni Bilancio di Camera e Senato, ricorda che l’aumento al momento è «confermato» in attesa che si trovino le «alternative».

Per quanto riguarda Piazza Affari, l’Ufficio studi di Money.it ha condotto la consueta analisi tecnica su alcuni titoli azionari, interessanti per l’operatività odierna. Focus su Poste Italiane, Prysmian e Juventus.

  • Poste Italiane: Mediobanca Securities, ha alzato il prezzo obiettivo da 8,5 a 11,3 euro, lasciando la raccomandazione outperform. A livello tecnico i corsi sono in area di ipercomprato (oscillatore RSI) da metà marzo, ma non si è assistito ad alcun movimento correttivo degno di nota. Prima di implementare qualsiasi strategia long bisognerà attendere un pullback fino ad area 9 euro, alla ricerca di segnali di matrice rialzista.
  • Prysmian: il titolo ieri ha segnato un +4,09%, dopo che la società ha confermato la guidance sull’EBITDA 2019 e il dividendo. A livello tecnico i corsi hanno abbondantemente recuperato il ribasso dopo il gap down dei giorni scorsi. Un ritorno sopra i 17 euro darebbe il via ad operazioni long con primo obiettivo al test della media mobile semplice a 200 periodi, ora transitante a 18,65 euro.
  • Juventus FC: ieri il titolo bianconero ha chiuso con un -17,63%, segnando la peggior performance dell’intero listino di Piazza Affari. Complice del tonfo l’uscita dalla Champions League, le azioni del club torinese hanno bruciato in una sola seduta 300 milioni di capitalizzazione con forti scambi: è passato di mano l’8% del capitale. A livello tecnico la tendenza rialzista di lungo periodo rimane ancora intatta e la rottura dei massimi di ieri a 1,4440 euro potrebbe dare il via ad operazioni long. Target a 1,60 euro.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Borsa Italiana

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.