Borsa Italiana Oggi, 3 giugno 2022: Ftse Mib chiude negativo, Leonardo in controtendenza

Luca Fiore

03/06/2022

03/06/2022 - 18:05

condividi

Giornata all’insegna della debolezza per la Borsa Italiana oggi, 3 giugno 2022. Dopo le ultime notizie, la performance migliore sul Ftse Mib è stata registrata dalle azioni Leonardo. Terzo segno più consecutivo per il prezzo del petrolio.

Borsa Italiana Oggi, 3 giugno 2022: Ftse Mib chiude negativo, Leonardo in controtendenza

Seduta sotto la parità per la Borsa Italiana oggi: sul Ftse Mib spicca il +1,96% di Leonardo dopo l’indiscrezione secondo cui la tedesca Rheinmetall avrebbe formalizzato un’offerta non vincolante per il 49% del capitale di Oto Melara.

Giornata negativa invece per i titoli del comparto bancario con il -3,4% di Bper Banca, il -2,48 di Banco Bpm, il -1,35% di Intesa Sanpaolo ed il -0,81% messo a segno da UniCredit.

Oggi è stato il grande giorno dei numeri relativi il mercato del lavoro Usa a maggio: il saldo delle buste paga nei settori non agricoli ha registrato un rialzo di 390 mila unità, un dato migliore rispetto alle +320 mila non-farm payrolls stimate dal mercato. Stabile in quota 3,6% il tasso di disoccupazione.

«I non farm payrolls non modificano le nostre aspettative sulle prossime mosse della Federal Reserve», ha detto Filippo Diodovich, Senior Market Strategist di IG Italia. «La crescita dei posti di lavoro -ha proseguito l’esperto- rallenta rispetto ai mesi precedenti ma rimane comunque forte».

«Crediamo che entro fine anno il costo del denaro negli Stati Uniti possa essere molto vicino al 3%. I prossimi rialzi dipenderanno dall’andamento delle pressioni inflazionistiche».

Dopo che l’Opec+ ha deciso di incrementare la produzione di 648 mila barili giornalieri (+50% rispetto agli ultimi mesi), il future sul petrolio Brent registra la terza seduta consecutiva di rialzi (+1,85% a 119,79 dollari al barile) mentre l’eurodollaro scende dello 0,24% a 1,072.

Borsa Italiana Oggi, aggiornamento ore 17:50: due velocità per Ftse Mib e spread

La giornata del Ftse Mib si è conclusa a 24.166,66 punti, -1,06% rispetto al dato precedente.

Deciso rialzo invece per lo spread Btp-Bund, cresciuto di quasi il 4% a 212 punti base.

Aggiornamento ore 13: Ftse Mib scivola a 24.300 punti

A metà seduta il Cac40 lo 0,24%, il Dax sale dello 0,37% mentre il Ftse Mib perde mezzo punto percentuale.

Sul paniere principale Bper Banca registra un -2,33%, Banco Bpm un -1,36%, Intesa Sanpaolo scende dello 0,75% ed UniCredit dello 0,28%.

Lo spread Btp-Bund sale di oltre un punto percentuale a 207 punti base.

Future Wall Street in contrazione

In attesa che, alle 15:30, inizino le contrattazioni a Wall Street, il future sul Dow Jones registra un -0,35%, quello sullo S&P500 perde lo 0,51% ed il derivato sul Nasdaq lascia sul campo lo 0,91%.

Aggiornamento ore 09:25: Ftse Mib, segno meno anche per Stellantis

In avvio il Ftse100 perde un punto percentuale, il Cac40 ed il Dax guadagnano lo 0,27% ed il Ftse Mib scende dello 0,22% a 24.372,14 punti.

Meno 1,42% per Stellantis, che ha raggiunto un accordo con Controlled Thermal Resources per la fornitura di litio per batterie, e -2,88% Tenaris, che ha invece siglato un’intesa con le autorità Usa in merito a presunte tangenti ad un dirigente della brasiliana Petrobras (la società pagherà circa 53,1 milioni di dollari, oltre ad una sanzione di 25 milioni).

Poco mosso, lo spread Btp-Bund quota 205 punti base.

Borse Asia: deciso segno più per Tokyo

L’indice Hang Seng scende dell’1%, il China A50 ha chiuso con un -0,34% mentre l’australiano S&P/ASX 200 ha terminato con un +0,88%.

Incremento dell’1,27% per Tokyo, dove il Nikkei si è fermato a 27.761,57 punti.

Wall Street: indici tutti in forte aumento

A Wall Street, la seduta del Dow Jones si è chiusa con un +1,33%, lo S&P500 ha registrato un +1,84% ed il Nasdaq ha segnato un +2,69%.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.