Borsa Italiana: su ETFPlus il primo ETF obbligazionario sui CoCo Bond

Il primo ETF al mondo su strumenti obbligazionari CoCo Bond offre l’opportunità di ridurre l’esposizione dei portafogli obbligazionari a un rialzo dei tassi d’interesse

Borsa Italiana: su ETFPlus il primo ETF obbligazionario sui CoCo Bond

Fa il suo ingresso oggi sul mercato italiano il primo ETF al mondo sui CoCo Bond. Il WisdomTree AT1 CoCo Bond UCITS ETF, emesso da WisdomTree, permette agli investitoti di accedere al mercato delle obbligazioni Convertibili Contingenti Additional Tier 1 (CoCo bond AT1), segmento che in Europa vale oltre 170 miliardi di dollari.

L’ETF, identificato dal codice ISIN IE00BZ0XVF52, sarà quotato sul segmento ETFPlus di Borsa Italiana. Lo strumento replica l’andamento dell’indice IHS Markit iBoxx Contingent Convertible Liquid Developed Europe AT1 che investe in CoCo bond emessi dalle istituzioni finanziarie dei Paesi europei sviluppati, denominati in dollari statunitensi, euro e sterline britanniche.

Come specificato da Christopher Gannatti, head of research di WisdomTree in Europa, l’investimento in Coco AT1 potrebbe rappresentare un’interessante integrazione agli strumenti disponibili per gli investitori al fine di ottenere una maggior diversificazione ed un maggior reddito.

Il nuovo strumento offre, inoltre, agli investitori professionali l’opportunità di conseguire rendimenti potenzialmente superiori rispetto agli investimenti in debito bancario senior, l’opportunità di ottenere una diversificazione del portafoglio e di ridurre l’esposizione dei portafogli obbligazionari a un rialzo dei tassi d’interesse

CoCo Bond: cosa sono?

I CoCo bond rappresentano una tipologia ibrida di obbligazioni che possono essere convertiti in azioni o il cui capitale viene svalutato per assorbire le perdite di capitale dell’emittente all’occorrenza di determinate condizioni (trigger), come ad esempio nel caso in cui l’indicatore della solidità patrimoniale (Core Tier 1 ratio) dell’emittente scenda al di sotto di una soglia prefissata.

Secondo WisdomTree i dati storicamente disponibili dimostrano che gli investimenti in CoCo AT1 hanno sovraperformato i titoli di debito corporate delle banche europee del 4,3% e i titoli azionari delle banche europee del 6,4 per cento

I CoCo possono avere caratteristiche uniche, quali la conversione in azioni, la svalutazione del capitale o la cancellazione della cedola, personalizzate in base all’istituto bancario emittente e ai suoi requisiti normativi. In questo caso se tali caratteristiche o trigger si verificano, gli investitori potrebbero perdere tutto o parte del loro investimento originario.

Potrebbe inoltre essere difficile prevedere le circostanze scatenanti che richiederebbero la conversione del debito in azioni o la riduzione a zero del capitale investito e/o degli interessi maturati. Poiché i CoCo sono investimenti relativamente nuovi e complessi - spiega WisdomTree - il loro comportamento, compresa la loro liquidità, in un contesto finanziario difficile non è noto. Gli investitori in CoCo possono avere un tasso di reddito ridotto e la perdita capitale è possibile.

Obbligazioni CoCo AT1: i CoCo bond AT1 hanno diverse caratteristiche che li rendono simili alle obbligazioni, altre alle azioni. Come le obbligazioni, i CoCo AT1 pagano una cedola. Mentre analogamente al dividendo azionario, la cedola di un CoCo AT1 ha una base discrezionale.

Trigger e meccanismo di assorbimento delle perdite: Quando il livello di determinate condizioni (trigger) viene superato, si attiva il meccanismo di assorbimento delle perdite del bond medesimo. Esistono due tipi di trigger: meccanici (in riferimento a una specifica soglia di capitale) e discrezionali (dipendenti dalla decisione di un’autorità regolamentatrice). Analogamente, esistono due tipi di meccanismi di assorbimento delle perdite: conversione in titoli azionari o svalutazione del capitale. In caso di conversione, l’AT1 sarà negoziato in linea con le azioni al ribasso.

La struttura cedolare dei CoCo bond: I CoCo bond AT1 sono caratterizzati da una struttura cedolare mista, fissa per i primi anni e, successivamente, variabile. Sebbene siano dei bond perpetui, i CoCo bond AT1 possono comunque essere richiamati dopo cinque anni. Dopo la prima data di richiamo, le cedole diventano variabili e possono quindi beneficiare del rialzo dei tassi di interesse. Questa struttura cedolare mista limita efficacemente la sensibilità dell’asset class ai tassi di interesse.

Iscriviti alla newsletter "Risparmio e investimenti" per ricevere le news su Notiziario

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Ufficio Studi Money.it -

Analisi statistica indici: come operare sul FTSE Mib utilizzando il fattore tempo

Analisi statistica indici: come operare sul FTSE Mib utilizzando il fattore tempo

Commenta

Condividi

Alessio Trappolini

Alessio Trappolini

2 settimane fa

Apple chiude il miglior terzo trimestre di sempre, battute attese analisti

Apple chiude il miglior terzo trimestre di sempre, battute attese analisti

Commenta

Condividi

Alessio Trappolini

Alessio Trappolini

3 settimane fa

Osservatorio AIM Italia: Carpano spiega i benefici dei PIR e del credito d’imposta sui costi IPO

Osservatorio AIM Italia: Carpano spiega i benefici dei PIR e del credito d'imposta sui costi IPO

Commenta

Condividi