Boris Johnson si sottopone al vaccino AstraZeneca

Marco Ciotola

19 Marzo 2021 - 18:57

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Il primo ministro britannico sta per ricevere la prima dose del vaccino anti-Covid AstraZeneca. E invita anche altre persone a farlo: “Il vaccino è sicuro”

Boris Johnson si sottopone al vaccino AstraZeneca

Il primo ministro britannico Boris Johnson sta per ricevere la sua prima dose di vaccino anti-Covid targato AstraZeneca.

La circostanza coincide con il recente stop del farmaco in molti Paesi europei, che solo ieri l’Ema ha ufficialmente invitato a revocare spiegando che il vaccino è sicuro, sebbene ha aggiunto che sono necessarie ulteriori indagini per verificarne le eventuali connessioni agli episodi di trombosi registrati.

In un discorso pubblico, Johnson ha suggerito alle persone di sottoporsi al vaccino AstraZeneca definendolo “sicuro” e spiegando che non è possibile restare nel rischio di contrarre il coronavirus:

Il vaccino AstraZeneca è sicuro. Quello che non è sicuro è prendere la Covid-19: ecco perché è fondamentale che tutti riceviamo le nostre dosi non appena tocca a noi”.

Boris Johnson si sottopone al vaccino AstraZeneca

Johnson ha provato a dare rassicurazioni sul fatto che il vaccino contro il coronavirus, sviluppato da AstraZeneca e dall’Università di Oxford, è “sicuro ed efficace”.

Il premier britannico, 56enne, è arrivato al suo turno di vaccinazione, e in un discorso pubblico di ieri ha citato i dati diffusi dall’agenzia del farmaco del Regno Unito, che mostrano come i benefici superino di gran lunga i rischi.

Sono stati tanti i Paesi che hanno sospeso il farmaco, come misura precauzionale a seguito delle segnalazioni di coaguli di sangue in alcune persone appena vaccinate. Mossa che molti esperti sanitari hanno criticato aspramente, citando la mancanza di dati a supporto di una decisione così drastica e di tale impatto sull’opinione pubblica.

Solo ieri l’Ema ha confermato la sicurezza del vaccino, anche se ha aggiunto che sono necessarie ulteriori indagini per verificarne le eventuali connessioni agli episodi di trombosi registrati.

In ogni caso, l’Organizzazione mondiale della sanità ha ribadito che i benefici del vaccino Oxford-AstraZeneca vanno ben oltre gli eventuali risvolti pericolosi, e ha raccomandato di continuare le vaccinazioni.

Johnson aveva contratto il coronavirus a fine marzo dello scorso anno, finendo anche per diversi giorni in terapia intensiva.
Intanto nella giornata di oggi anche il primo ministro francese, Jean Castex, dovrebbe ricevere il vaccino AstraZeneca.

Argomenti

# Italia

Iscriviti alla newsletter

Money Stories