Bonus Inail 2016 per lavoratori disabili: requisiti, incentivi e informazioni

Simone Micocci

14 Luglio 2016 - 10:07

Bonus Inail 2016: 21 milioni di euro destinati al reinserimento lavorativo per tutte quelle persone che presentano disabilità da lavoro. Incentivi fino a 95 mila euro, ecco chi può usufruirne e per cosa.

Bonus Inail 2016 per lavoratori disabili: requisiti, incentivi e informazioni

Bonus Inail 2016 per lavoratori disabili: stanziati 21 milioni di euro per migliorare l’integrazione lavorativa per alcune persone che presentano delle disabilità.

È stato finalmente approvato il regolamento per l’introduzione di un Bonus Inail finalizzato al reinserimento dei disabili nell’ambiente lavorativo. Si chiama “Regolamento per il reinserimento e l’integrazione lavorativa delle persone con disabilità da lavoro” ed era già previsto dalla Legge di Stabilità 2015. Il piano finanziamenti che nel 2016 verrà destinato al Bonus Inail per lavoratori disabili è di 21 milioni di euro e il massimo degli incentivi previsti è di 95.000 mila euro.

Chi può usufruire del Bonus Inail per disabili? Per cosa si possono utilizzare gli incentivi? Di seguito trovate tutte le risposte sul nuovo Bonus introdotto dall’Inail finalizzato al reinserimento lavorativo per tutte le persone che presentano delle disabilità da lavoro. Quindi, dopo in Bonus INPS finalizzato all’assunzione dei disabili, adesso l’INAIL li seguirà anche nel percorso di reinserimento lavorativo, destinando 21 milioni di euro al miglioramento delle postazioni di lavoro e agli interventi per la formazione.

Vediamo in cosa consiste il Bonus Inail per lavoratori disabili, a chi spetta, e quando si può richiedere.

Bonus Inail per lavoratori disabili: chi può usufruirne?

Il Bonus Inail verrà utilizzato per il reinserimento per tutte quelle persone che presentano delle disabilità da lavoro. Quindi, l’invalidità deve derivare da un infortunio o da una malattia professionale.

Potranno usufruire del Bonus Inail sia i lavoratori subordinati che autonomi, purché necessitino di interventi specifici per poter proseguire con la loro attività.

I dipendenti delle amministrazioni statali, invece, non potranno usufruire del Bonus Inail.

Bonus Inail per lavoratori disabili: per cosa si può utilizzare?

Il regolamento riguardante il nuovo Bonus Inail prevede che gli incentivi vengano utilizzati per permettere al disabile di conservare il posto di lavoro. Quindi, verranno finanziati quegli interventi che gli permettono di continuare l’attività lavorativa con la stessa mansione (o simile) rispetto a quella svolta prima dell’evento lesivo.

Nel dettaglio, il regolamento prevede tre tipologie di interventi finanziabili dal Bonus Inail. Si tratta di:

  • interventi strutturali per il superamento e l’abbattimento delle barriere architettoniche nel posto di lavoro. Quindi, saranno compresi nell’incentivo sia gli interventi edilizi che le installazioni di quei dispositivi che agevolano l’accessibilità agli ambienti di lavoro.
  • adeguamento della postazioni di lavoro: affinché il lavoratore possa svolgere nella maniera più semplice possibile il suo lavoro, verrà finanziato l’acquisto di arredi e dispositivi tecnologici che possano agevolarlo.
  • interventi formativi: verranno finanziati due tipi di formazione. Sia quella utile per dare le giuste istruzioni al lavoratore su come utilizzare le nuove postazioni di lavoro e le relative attrezzature, sia quelle per l’addestramento alla nuova mansione.

Bonus Inail 2016 per lavoratori disabili: a quanto ammontano gli incentivi

Per ciascuna tipologia di intervento sono previsti degli incentivi differenti. Nel dettaglio, l’Inail ha fissato i seguenti limiti di spesa rimborsabile:

  • 95 mila euro: per l’abbattimento delle barriere architettoniche;
  • 40 mila euro: per l’adeguamento della postazione di lavoro;
  • 15 mila euro: formazione

Argomenti

# INAIL

Iscriviti a Money.it

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo