Bitcoin sotto $20.000: il crollo continuerà?

Violetta Silvestri

18 Giugno 2022 - 10:58

condividi

Bitcoin scende sotto i 20.000$ per la prima volta da dicembre 2020, evidenziando chiari segnali di una crisi delle criptovalute, spinta dalla stretta monetaria e dalle ombre della recessione.

Bitcoin sotto $20.000: il crollo continuerà?

Criptovalute sotto stress, con il Bitcoin che crolla sotto la soglia dei 20.000 dollari come non succedeva da dicembre 2020.

Bitcoin è sceso del 6% a 19.377,08$ alle 15:00 di Hong Kong di sabato. Il token più grande per valore di mercato ha seguitato il tonfo iniziato 12 giorni fa e proseguito in modo continuativo.

Nel grande sconvolgimento dei mercati che si sta verificando in questi giorni, tra decisioni aggressive delle banche centrali e timori di una recessione negli Usa e non solo, ha trovato spazio anche il crollo del mercato delle criptovalute. L’affondo ha spazzato via circa $400 miliardi di valore in appena una settimana, con le peggiori paure di alcuni trader che si sono materializzate.

Bitcoin ai minimi dal 2020 è il segnale di allarme per le criptovalute

Il prezzo del Bitcoin, che è sceso sotto la barriera psicologica di $ 20.000 che ha superato per la prima volta alla fine del 2017 prima di entrare in un mercato ribassista di tre anni, ha perso circa $10.000 dal suo prezzo dall’inizio di questo mese.

I timori per l’inasprimento monetario della Federal Reserve e il rischio crescente di un la recessione stanno scuotendo anche il settore delle valute digitali.

Un ambiente con tassi più elevati è stato dannoso per asset più rischiosi come le criptovalute, contribuendo alla perdita di circa il 70% del Bitcoin dal suo massimo storico di novembre.

leggi anche

Come usare Bitcoin

Il mercato, che ha iniziato a scivolare alla fine dell’anno scorso sulle aspettative di una Fed meno accomodante, sta ora mostrando segni di una più ampia sofferenza, dopo il crollo della blockchain Terra del mese scorso e la recente decisione del prestatore di criptovalute Celsius Network di fermare i prelievi.

In aggiunta a questo clima incerto, l’hedge fund di criptovalute Three Arrows Capital ha subito ingenti perdite e ha affermato che stava valutando la vendita di asset o un salvataggio. Anche i titolari a lungo termine che hanno evitato di vendere fino a ora sono sotto pressione, secondo il ricercatore Glassnode.

Il mercato delle criptovalute ora si trova a una frazione del suo picco alla fine del 2021, quando Bitcoin è stato scambiato vicino a $69.000 e i trader hanno versato denaro in investimenti speculativi di ogni tipo.

La capitalizzazione totale delle valute virtuali è di circa $ 900 miliardi, in calo rispetto ai $3.000 miliardi di novembre, secondo CoinGecko.

Cosa aspettarsi su Bitcoin? Le previsioni

Sono diverse le analisi sull’attuale tonfo del Bitcoin e su cosa aspettarsi nel prossimo futuro per le criptovalute.

Anche con lo sfondamento del livello, i dati storici mostrano che Bitcoin potrebbe trovare un supporto chiave intorno ai $20.000, come dimostrano i precedenti selloff dove il token di solito trova punti di resilienza, secondo Mike McGlone, analista di Bloomberg Intelligence.

Già prima dell’ultimo crollo delle valute digitali, l’investitore miliardario Jeff Gundlach aveva avvertito che non sarebbe stato sorpreso di vedere il prezzo del Bitcoin scendere ulteriormente fino a raggiungere $10.000, definendo la tendenza delle criptovalute “chiaramente non positiva.”

“Non sono rialzista a quei $20.000 o $ 21.000 su Bitcoin. Non sarei affatto sorpreso se arrivasse a $10.000”, ha aggiunto.

Sulla stessa linea Arthur Hayes, l’influente co-fondatore dell’exchange di Bitcoin e criptovalute BitMEX, che ha avvertito di “un’enorme pressione di vendita” se il prezzo del Bitcoin dovesse scendere al di sotto di $ 20.000, dicendo ai trader che “potrebbero anche spegnere il [loro] computer.”

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.