macOS Big Sur: download, modelli compatibili e nuove funzioni

Arriva macOS 11 Big Sur: ecco la lista dei modelli compatibili, come scaricarlo e download, le nuove funzionalità e cosa cambia con l’aggiornamento.

macOS Big Sur: download, modelli compatibili e nuove funzioni

Il nuovo macOS Big Sur, nuova versione del sistema operativo dedicato a Mac e MacBook è in uscita: nelle prossime settimane sarà possibile passare al nuovo aggiornamento per i modelli compatibili, in linea con quanto già annunciato durante la WWDC 2020. Quali sono le novità e cosa cambia rispetto a macOS Catalina?

La novità principale di macOS Big Sur, nome ufficiale per macOS 11 che prende ispirazione come sempre dalle principali meraviglie naturali della California, è direttamente legata all’implementazione di Apple Silicon (processore proprietario che segna il divorzio ufficiale da Intel) che il nuovo sistema operativo supporterà nativamente.

Ovviamente macOS Big Sur sarà disponibile anche per tutti gli iMac e MacBook dotati di Intel attualmente presenti sul mercato: ecco tutte le funzionalità presentate.

macOS 11 Big Sur: lista modelli compatibili

Nonostante macOS Big Sur sia stato pensato come struttura in linea con il nuovo processore di Apple, Tim Cook ha sottolineato fin da subito che anche i vari Mac con Intel potranno sfruttare tutte le potenzialità del nuovo aggiornamento grazie a una versione versatile e perfettamente installabile.

Come sempre c’è una lista ufficiale a cui attenersi. Ecco i modelli compatibili con macOS 11 Big Sur:

  • MacBook: 2015 e successivi;
  • MacBook Air: 2013 e successivi;
  • MacBook Pro: Late 2013 e successivi;
  • Mac Mini: 2014 e successivi;
  • iMac: 2014 e successivi;
  • iMac Pro: 2017 e successivi;
  • Mac Pro: 2013 e successivi.

macOS 11 Big Sur: cosa cambia? Nuove funzionalità

Ma cosa cambia in questa nuova versione? Oltre alla compatibilità e al supporto ad Apple Silicon, che vedremo presto installato su tutti i nuovi Mac in arrivo, macOS 11 Big Sur mette in risalto già a prima vista la nuova dock e il centro notifiche ridisegnati con un nuovo layout personalizzato.

L’app Messaggi si allinea ufficialmente a quella disponibile su iPhone e iPad introducendo le medesime funzioni e novità in arrivo con iOS 14.

Safari è al centro degli aggiornamenti più importanti: le estensioni disponibili sono ora meglio supportate (da scaricare sempre e solo dal Mac App Store) e grandi miglioramenti sono stati annunciati da Apple sul fronte delle prestazioni che, sulla carta, renderanno il browser Apple più veloce del 50% rispetto a Chrome.

Apple ha poi annunciato il supporto ufficiale all’API WebExtensions: per i programmatori significa un porting più semplice per le app sviluppate per browser come Chrome o Mozilla Firefox mentre per gli utenti significa un accesso a un numero di estensioni sempre maggiore. Maggiore sicurezza riguardo alla privacy degli utenti con Safari che adotterà un sistema anti tracking che riprodurrà un report settimanale dettagliato con tutti i contenuti di questo tipo bloccati.

Vengono inoltre ridisegnati i Widget e migliorato l’utilizzo delle AirPods connesse al Mac che potranno ora switchare più facilmente tra i vari dispositivi Apple. Anche l’app Mappe viene ripensata e ridisegnata in linea alla nuova versione mobile in arrivo su iOS 14 e iPadOS 14.

macOS Big Sur: uscita e download

La data d’uscita ufficiale di macOS Big Sur è prevista per il 12 novembre 2020, qualche mese di attesa in più rispetto al calendario di release applicato gli scorsi anni da Apple.

Il download e l’installazione di macOS Big Sur saranno disponibili per tutti dopo essere stati accessibili solo per chi in possesso di un account sviluppatore.

Argomenti:

Mac Apple WWDC

Iscriviti alla newsletter

Money Stories