Biden: spesa federale da $6.000 miliardi, è record. Anche per il deficit

Violetta Silvestri

27/05/2021

27/05/2021 - 16:02

condividi

Joe Biden sta per proporre un budget per la spesa federale da record: 6.000 miliardi di dollari nel 2022 e oltre 8.000 entro il 2031. Cosa sta per accadere all’economia USA?

Biden: spesa federale da $6.000 miliardi, è record. Anche per il deficit

Joe Biden non frena le sue ambizioni di rimbalzo economico e si appresta a proporre un budget di spesa federale da record: 6.000 miliardi di dollari nel 2022.

Un livello mai raggiunto dopo la Seconda Guerra Mondiale che testimonia il momento cruciale e storico per l’economia e la società degli USA.

L’amministrazione democratica ha dato sin da subito un’impronta aggressiva alle politiche di rilancio del Paese, in brusca frenata dopo lo schianto con la pandemia.

Cosa aspettarsi, quindi, negli Stati Uniti, con la spesa federale da 6.000 miliardi di dollari nel 2022 targata Biden-Harris?

Cosa prevede il budget per la spesa federale di Biden da $6.000 miliairdi

La notizia è trapelata da The New York Times: il 28 maggio, venerdì, il presidente Biden proporrà una somma budget che porterebbe gli Stati Uniti ai livelli più alti mai sostenuti di spesa federale dalla Seconda Guerra Mondiale.

Secondo indiscrezioni, la prima richiesta di budget del presidente Biden prevede che il Governo federale spenda 6.000 miliardi di dollari nell’anno fiscale 2022 e che la spesa totale salga a 8.200 miliardi entro il 2031.

La proposta ricalca in pieno le ambizioni di Biden che vuole sostenere la classe media e sollevare l’industria statunitense, per competere meglio a livello globale in un’economia che dovrà essere dominata dall’energia rinnovabile.

Secondo l’analisi del New York Times, se i piani di Biden venissero attuati, il Governo spenderebbe ogni anno nel corso del prossimo decennio ciò che ammonta a quasi un quarto della produzione economica totale della nazione. Raccoglierebbe un gettito fiscale pari a poco meno di un quinto del totale dell’economia.

Entro il 2028, quando il presidente Biden potrebbe finire un secondo mandato, gli USA potrebbero contare più entrate fiscali come quota dell’economia di qualsiasi punto della storia statistica moderna.

Le previsioni, considerando i piani dell’amministrazione dem attuati in pieno, parlano di una crescita USA del 2% all’anno in un decennio e di una disoccupazione al di sotto del 4% (ora è al 6,1%).

Biden, per un budget di spesa federale così maestoso, punta ai tassi di interesse bassi in una fase di ricostruzione dalla recessione, con grandi investimenti iniziali che saranno pagati su un orizzonte temporale più lungo.

Cosa accadrà al deficit USA?

Con una spesa federale da record, cosa aspettarsi sul deficit?

L’analisi ha messo in evidenza che gli Stati Uniti registrerebbero un deficit del bilancio federale da $ 1.800 miliardi nel 2022, anche con una crescita al ritmo annuale più veloce dall’inizio degli anni ’80.

Tale deficit si dovrebbe fermare negli anni successivi prima di crescere di nuovo fino a quasi $ 1.600 miliardi entro il 2031.

Il debito totale detenuto dal pubblico supererebbe di gran lunga il valore annuale della produzione, salendo al 117% della dimensione dell’economia nel 2031.

Entro il 2024, il debito come quota dell’economia salirà al suo livello più alto nella storia americana, eclissando il suo record dell’era della Seconda Guerra Mondiale.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.