Biden in pressing sull’OPEC per il prezzo del petrolio

Violetta Silvestri

11 Agosto 2021 - 15:29

condividi

La Casa Bianca è preoccupata per il prezzo del petrolio in generale aumento. Biden vuole smorzare il fuoco inflazione e per questo si rivolge all’OPEC: cosa chiede Washington ai Paesi produttori?

Biden in pressing sull'OPEC per il prezzo del petrolio

La Casa Bianca va in pressing dell’OPEC e dei suoi alleati produttori di petrolio affinché aumentino la produzione nel tentativo di combattere l’impennata dei prezzi della benzina.

Il timore è che l’aumento dell’inflazione possa far deragliare la ripresa economica dal Covid.

Questa settimana i funzionari dell’amministrazione Biden hanno parlato con i rappresentanti di Arabia Saudita e di altri Paesi produttori di greggio: cosa hanno chiesto nello specifico? Il prezzo del petrolio resta nel mirino degli USA.

USA contro OPEC? Cosa chiede Biden sul petrolio

Per gli USA l’accordo di luglio del cartello sull’aumento di produzione di 400.000 barili al giorno su base mensile a partire da agosto e fino al 2022 “è semplicemente non sufficiente in un momento critico della ripresa globale”

Il consigliere per la sicurezza nazionale Jake Sullivan ha dichiarato:

“Ci stiamo impegnando con i membri pertinenti dell’OPEC+ sull’importanza dei mercati competitivi nella determinazione dei prezzi. Mercati energetici competitivi garantiranno forniture energetiche affidabili e stabili e l’OPEC+ deve fare di più per sostenere la ripresa.”

Il cartello dei produttori di oro nero trattiene ancora circa 6 milioni di barili al giorno, che prevede di riportare gradualmente sul mercato.

L’ultimo incontro del gruppo si è concluso nel caos dopo che gli Emirati Arabi Uniti hanno contestato la sua quota di base, mandando brevemente in subbuglio il mercato petrolifero. Il gruppo alla fine ha raggiunto un accordo.

I produttori statunitensi, intanto, sono stati lenti nel riportare la produzione ai ritmi soliti dopo la chiusura pandemica.

Secondo gli ultimi dati dell’Energy Information Administration, la produzione statunitense è stata in media di 11,2 milioni di barili al giorno a maggio, in calo rispetto al massimo pre-pandemia sopra i 13 milioni.

Cosa succede negli USA con i prezzi dei carburanti?

I prezzi del gas sono aumentati quest’anno con il ritorno della domanda di prodotti petroliferi.

La media nazionale per un gallone di gas si è attestata a $ 3,186 martedì 10 agosto, rispetto ai $ 3,143 di un mese fa. Nell’ultimo anno, i prezzi sono aumentati di poco più di $ 1.

A maggio, la media nazionale ha superato la soglia dei 3 dollari per la prima volta dal 2014.

Il balzo dei prezzi del gas arriva sulla scia di un rimbalzo dei prezzi del petrolio.

Per questo l’amministrazione Biden ha chiesto anche alla Federal Trade Commission di “monitorare il mercato della benzina negli Stati Uniti...e affrontare qualsiasi condotta illegale che potrebbe contribuire all’aumento dei prezzi per i consumatori alla pompa.”

Argomenti

# OPEC

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Selezionati per te