Beyond Meat vola in Borsa, l’hamburger vegetale fa gola agli investitori

Beyond Meat è la prima azienda alimentare, a base vegetale, a fare il suo ingresso a Wall Street

Beyond Meat vola in Borsa, l'hamburger vegetale fa gola agli investitori

Si è affacciato sul mercato statunitense solo da pochi giorni, con esattezza il 2 maggio scorso. Nel giro di poco meno di una settimana Beyond Meat, produttore di hamburger a base vegetale, ha conquistato Wall Street, guadagnandosi la migliore performance IPO del 2019.

Le azioni, quotate inizialmente a 25 dollari, sono schizzate a quasi 78 euro, registrando un lieve calo solo nella giornata di oggi, quando le quote del produttore di hamburger di origine vegetale sono aumentate di circa il 6%, estendendo il loro guadagno al 235%.

Beyond Meat, la prima azienda alimentare a base vegetale che si apre al mercato

L’interesse per le proteine vegetali, a discapito di quelle animali, sembra essere sempre più ampio tra i consumatori. Ma l’hamburger vegetale è apprezzato anche dagli investitori. Lo dimostra il successo ottenuto, in pochi giorni, da Beyond Meat, la prima azienda alimentare a base vegetale a fare il suo ingresso nel mercato statunitense.

In meno di una settimana, la società californiana, con sede a Los Angeles, ha registrato la migliore performance IPO del 2019, con un incremento delle azioni superiore al 220%. Oggi il titolo ha aperto con un incremento del 5%, in precedenza era cresciuto di oltre il 14% in un giorno nero per Wall Street con l’S&P 500 in calo del′1,5%.

Il successo della carne non carne - secondo gli analisti - è dovuto anche alla passione del mercato per l’innovazione nei settori non tecnologici.

La nuova società pubblica ora dovrà affrontare concorrenti non facili da sdoganare come Burger King, che sta dando vita un nuovo prodotto vegetariano o a Nestlé e Tyson che con le loro soluzioni per vegani e vegetariani puntano al mercato statunitense.

Secondo gli analisti, Beyond Meat ha un vantaggio: il prezzo competitivo e la produzione di massa dei suoi prodotti non-OGM. Anche se questi alimenti, in genere, sono più cari rispetto alle versioni tradizionali, le preoccupazioni sulla sicurezza alimentare globale potrebbero renderli più appetibili anche alle grandi catene di ristorazione, con un aumento della domanda a partire già dai prossimi anni.

Leggi anche Cos’è un’IPO

Fondata nel 2009, Beyond Meat ha iniziato a rifornire nel 2013 alcuni supermercati tra cui Safeway, Whole Foods. I suoi prodotti di proteine alternative sono presenti nei menu di Carl’s Jr., Del Taco e TGIF.

L’azienda ha come obiettivo lo sviluppo di una soluzione salutare che risolva quattro dei più pressanti problemi legati alla produzione zootecnica: la salvaguardia della salute umana, il rischio dei cambiamenti climatici, la conservazione delle risorse naturali e, non ultimo, il benessere degli animali.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Wall Street

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.