Bei: finanziamenti record all’Italia

Francesca Caiazzo

19 Gennaio 2018 - 17:31

condividi

Oltre 12 miliardi di euro di investimenti sono arrivati in Italia dalla Bei nel 2017, un record assoluto che pone il nostro Paese al primo posto in Europa tra i beneficiari

Circa 100 miliardi di euro in 10 anni, dei quali oltre 12 nel 2017 per 119 operazioni. Sono questi i numeri principali che danno l’idea di quanti finanziamenti l’Italia abbia ricevuto dal gruppo Banca europea degli investimenti.

Si tratta di un vero e proprio record che fanno dell’Italia il primo Paese in Europa a beneficiare delle risorse messe a disposizione della Bei.

Record di finanziamenti dalla Bei

A illustrare nel dettaglio i fondi arrivati in Italia dalla Bei sono stati il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, e il vicepresidente Bei e presidente del Fondo europeo per gli investimenti, Dario Scannapieco.

Nel corso della conferenza stampa congiunta, è stato rilevato che nel solo 2017, l’Italia ha beneficiato di circa 12,3 miliardi di euro – pari allo 0,7% del Pil - più di quanto hanno ricevuto da Bei e Fei gli altri Paesi europei.

Gli investimenti erogati al nostro Paese nell’anno appena trascorso, hanno registrato un incremento del 10% rispetto al 2016.

Le risorse - 10,8 miliardi di prestiti Bei e 1,5 miliardi di garanzie ed equity Fei - hanno interessato 119 operazioni.

Complessivamente, negli ultimi 10 anni – dal 2008 al 2017 - l’Italia ha ricevuto circa 100 miliardi di euro che hanno sostenuto investimenti del valore di oltre 270 miliardi.

Gli interventi con la Pubblica Amministrazione

I progetti della Pubblica Amministrazione che sono stati sostenuti con fondi del gruppo Bei hanno riguardato diversi settori.

Circa 2 miliardi, ad esempio, sono stati destinati a fronteggiare i danni provocati dal terremoto in Centro Italia mentre 1,3 miliardi sono stati indirizzati verso il Piano scuola.

Investimenti cospicui anche per progetti contro il dissesto idrogeologico (800 milioni) e le calamità naturali (530 milioni).

Infine, altri interventi hanno riguardato il settore della Ricerca e dell’Innovazione, altre opere infrastrutturali, il sociale, la previdenza.

“Se la leva degli investimenti pubblici fosse pienamente utilizzata la nostra crescita potenziale sarebbe più elevata. Gli investimenti sono una potenziale leva a disposizione di questo Paese. C’è la necessità di implementazione. Qualcosa si sta facendo, ma si può fare molto di più”

ha commentato il titolare del Mef.

Innesto di nuova finanza per le Pmi

Secondo quanto sostenuto da Scannapieco, gli investimenti provenienti della Bei sono serviti anche a sostenere le attività delle Piccole e medie imprese italiane: a loro dal 2008 al 2017 sono andati circa 39,4 miliardi di euro tra prestiti e garanzie.

Parliamo di circa 210 mila Pmi e 6 milioni di posti di lavoro in 10 anni.

Scorporando il dato, si rileva che nel solo 2017, sono stati erogati circa 5,3 miliardi di prestiti e garanzie a supporto di 39.700 piccole imprese e 542.500 posti di lavoro.

Su questo fronte, Padoan ha poi aggiunto dal suo profilo sui social network:

“Non mi stanco di ripetere che dobbiamo dedicare le nostre energie all’aumento degli investimenti per sostenere imprese e occupazione. I risultati della Bei in Italia ci incoraggiano a insistere”.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.