Bando «Linea Internazionalizzazione Plus»: contributi per lo sviluppo internazionale delle PMI lombarde

Fabio Pasinetti

12 Febbraio 2021 - 18:23

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Caratteristiche e requisiti del bando lombardo «Linea Internazionalizzazione Plus», agevolazione volta ad incentivare lo sviluppo sui mercati esteri delle PMI lombarde.

Bando «Linea Internazionalizzazione Plus»: contributi per lo sviluppo internazionale delle PMI lombarde

Regione Lombardia ha deliberato i criteri applicativi della misura “Linea Internazionalizzazione Plus” a valere sull’asse III – Azione III.3.b.1.1 del POR FESR 2014-2020.

La misura di finanza agevolata sostituirà il bando «Linea Internazionalizzazione» chiuso a dicembre 2020. Con questa misura Regione Lombardia intende incentivare lo sviluppo internazionale delle piccole e medie imprese lombarde attraverso finanziamenti agevolati assistiti da contributi a fondo perduto.

Vediamo dunque come è strutturato il bando Linea Internazionalizzazione Plus.

Le caratteristiche dell’agevolazione a supporto dell’export

L’agevolazione prevede la totale copertura della domanda presentata. L’importo richiesto, una volta ottenuta la delibera di concessione, viene erogato nel seguente modo:

  • 80% sotto forma di finanziamento agevolato;
  • 20% sotto forma di contributo a fondo perduto.

Il finanziamento agevolato, erogato ad un tasso inferiore rispetto a quello reperibile attraverso il canale bancario, prevede un piano di rimborso di durata compresa tra i 3 e i 6 anni, con un periodo di preammortamento (senza rimborso della quota capitale) di massimo 2 anni. È possibile presentare domanda da un importo minimo di 40.000€ a un importo massimo di 500.000€.

Gli aiuti concessi si inquadrano come segue:
Quadro temporaneo degli aiuti di Stato (Temporary Framework) per la quota erogata come contributo a fondo perduto;
Regime De Minimis per la parte di finanziamento agevolato (da considerarsi come differenza tra il tasso quotato da Finlombarda e il tasso d’interesse medio sul canale ordinario).

Le risorse messe a disposizione dal legislatore lombardo ammontano a 6.806.065€ per i finanziamenti e 1.500.000€ per i contributi a fondo perduto.

Linea Internazionalizzazione Plus: chi può presentare domanda

La misura è dedicata alle PMI iscritte e attive al Registro delle Imprese da almeno 24 mesi con sede operativa in Lombardia. Sono invece escluse le società con codice ATECO di cui alle sezioni A (Agricoltura, Silvicoltura e Pesca), L (Attività immobiliari) e K (Attività finanziarie ed assicurative)

L’erogazione delle risorse da parte di Finlombarda è subordinata ad un’istruttoria tecnica ed economico-finanziaria da parte dell’ente gestore.

Linea Internazionalizzazione Plus: le spese ammissibili

L’agevolazione promossa da Regione Lombardia sostiene i programmi di investimento a supporto dell’export, con l’obiettivo di incentivare lo sviluppo internazionale delle aziende. Di seguito le spese ammissibili previste dalla misura di finanza agevolata:

  • Partecipazione a fiere internazionali in Italia e all’estero e ad eventi a queste collegati (ad es. workshop, eventi B2b, seminari, ecc.). Sono altresì ammissibili spese per la partecipazione a fiere virtuali;
  • Showroom e spazi espositivi per la promozione dei prodotti/brand sui mercati esteri;
  • Personale dipendente, in Italia e all’estero, impiegato nel progetto di internazionalizzazione;
  • Azioni di comunicazione ed advertising per la promozione di prodotti o brand su mercati esteri;
  • Sviluppo e/o adeguamento di siti web o l’accesso a piattaforme cross border (B2B/B2C) per consolidare la propria posizione sui mercati esteri anche finalizzati alla vendita on line di prodotti o servizi;
  • Consulenze in relazione al progetto e al programma di internazionalizzazione;
  • Spese per il conseguimento di certificazioni estere per prodotti da promuovere nei paesi target;
  • Commissioni per eventuali garanzie fidejussorie di cui alla D.G.R n. 675/2018;
  • spese generali forfettarie.

Come presentare domanda di agevolazione

Sarà possibile presentare domanda di agevolazione attraverso il portale regionale Bandi Online. Le domande raccolte saranno soggette ad una procedura valutativa a sportello. Finlombarda provvederà a valutare le domande presentate sia a livello tecnico che economico-finanziario.

Ricordiamo che, oltre al bando regionale lombardo «Linea Internazionalizzazione Plus», nel corso del 2021 riapriranno sulle medesime voci di spese i bandi proposti da Simest.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories