Banche italiane: ondata di fusioni in arrivo. Banco BPM e UBI in focus

Banche italiane verso una nuova ondata di fusioni e acquisizioni. Banco BPM e UBI Banca prenderanno il comando di questa prossima fase di M&A.

Banche italiane: ondata di fusioni in arrivo. Banco BPM e UBI in focus

Le banche italiane si stanno preparando ad un’imminente fase di fusioni e acquisizioni.

Banco BPM e UBI si faranno portavoci di questa nuova ondata di M&A, stando a quanto riportato nelle ultime ore da La Repubblica.

Il tema della fusioni e delle acquisizioni non è di certo nuovo alle banche italiane. Nel corso degli ultimi mesi l’ipotesi di snellire il sistema del credito ha assunto tratti sempre più concreti, tanto da portare gli analisti di Equita ad immaginare la nascita di un nuovo gigante finanziario composto da MPS, Banco BPM, Bper Banca, Creval e Carige.
Oggi, ancora una volta, le fusioni bancarie sono tornate al centro del dibatto.

Le banche italiane pronte (forse) alla fusione

Le indiscrezioni riportate nelle ultime ore vedono banchieri e osservatori sempre più convinti dell’arrivo della suddetta fase di fusioni e acquisizioni che coinvolgerà il sistema del credito del Belpaese.

La tornata di M&A troverà la sua primaria ragion d’essere nell’aumento dei costi legati all’innovazione tecnologica, oltre che nella necessità di far fronte alla riduzione dei ricavi determinata da tassi di interesse ai minimi storici.

L’inserto Affari & Finanza del quotidiano citato non ha mancato di puntare il faro su quelle banche italiane che, alla luce di quanto fino ad ora affermato, potrebbero rendersi le protagoniste di questa nuova fase di M&A. Banco BPM, UBI Banca, Monte dei Paschi di Siena, Bper Banca, Banca Carige, Credito Valtellinese, Popolare di Sondrio e Popolare di Bari: sono questi gli istituti che potrebbero dar vita ad una nuova ondata di fusioni.

Secondo indiscrezioni gli istituti si integreranno fino a formare due, o anche tre gruppi di dimensioni più grandi. A guidare questa nuova tornata di aggregazioni saranno nientemeno che UBI Banca e Banco Bpm, quest’ultima fresca di fusione tra il Banco Popolare e la Popolare di Milano.

“Ci sono ancora troppe banche universali, in Italia si ridurranno a 4 o 6 gruppi. E noi, che abbiamo fatto esperienza anche dei rapporti con i regolatori, potremmo essere parte di questa nuova tornata di aggregazioni con banche della nostra stazza. Vedremo a fine piano, a fine 2019, se ne avremo anche la forza”.

Così aveva parlato tempo fa Giuseppe Castagna, amministratore delegato del Banco, in merito alla suddetta necessità di snellire e rendere più efficiente il sistema del credito nostrano.

Nonostante le indiscrezioni, per il momento nessuna delle banche italiane si è detta pronta ad inaugurare questa nuova fase di fusioni e acquisizioni. Nel corso dei prossimi mesi il sistema del credito sarà comunque attentamente sorvegliato.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Banche

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.