BNP Paribas emette una gamma di nove certificati Cash Collect Doppia Barriera su azioni europee

I nuovi certificati Cash Collect Doppia Barriera emessi da BNP Paribas e negoziabili sul SeDeX di Borsa Italiana si caratterizzano per una durata triennale e rendimenti potenziali trimestrali compresi tra il 2% e il 3,60%

BNP Paribas emette una gamma di nove certificati Cash Collect Doppia Barriera su azioni europee

Novità per gli investitori italiani: BNP Paribas ha emesso una nuova gamma di 9 Cash Collect Doppia Barriera su azioni europee. Questi strumenti sono negoziabili sul SeDeX di Borsa Italiana, hanno durata triennale e offrono premi potenziali trimestrali che vanno dal 2% al 3,60%.

La peculiarità di questi certificati è quella di godere di una doppia barriera al 60% e all’80% del valore iniziale, a seconda che si tratti della barriera a scadenza o di quella che va a determinare il pagamento del premio.

Questo tipo di investment certificate permette all’operatore di ottenere dei premi in date di valutazioni trimestrali prestabilite, anche nel caso in cui l’azione sottostante sia stata vittima di un ribasso. L’importante è che il suo prezzo sia pari o superiore all’80% del valore iniziale. Dalla seconda data di valutazione, se il sottostante avrà una quotazione pari o superiore al valore iniziale, il certificato scadrà anticipatamente, rimborsando all’acquirente il valore nominale maggiorato di un premio.

In particolare, i sottostanti azionari dei nuovi certificates Cash Collect Doppia Barriera sono i seguenti:


Fonte: BNP Paribas CIB

Gli scenari a scadenza

Se invece il certificato dovesse giungere a scadenza, si possono presentare tre scenari differenti:

  • Se il sottostante ha un valore superiore al livello barriera dell’80%: l’investitore riceverà il valore nominale del certificato in aggiunta al premio;
  • Se il sottostante ha un valore superiore al livello barriera del 60%: l’investitore riceverà solamente il valore nominale del certificato;
  • Se il sottostante ha un valore inferiore ai livelli barriera: l’investitore subirà una perdita commisurata alla performance negativa dell’azione sottostante.

Luca Comunian, Head of Distribution Marketing & Communication – Global Markets di BNP Paribas Corporate & Institutional Banking, ha commentato: “in un contesto di mercato come quello attuale, caratterizzano da volatilità particolarmente accentuata, strumenti come i certificati Cash Collect Doppia Barriera sono strumenti particolarmente adatti a chi è alla ricerca di premi periodici e allo stesso tempo vuole proteggersi da ribassi pesanti a scadenza. Questa emissione, contraddistinta da potenziali premi se il valore del sottostante è pari o superiore all’80% del valore iniziale, presenta infatti anche l’importante vantaggio di una barriera particolarmente profonda, posta al 60% del valore iniziale, che permette di tutelare il valore nominale dell’investimento a scadenza”.

Un esempio pratico

Volendo fare un esempio, il Cash Collect Doppia Barriera su Intesa Sanpaolo pagherà un premio del 3,00% se ad ogni data di valutazione il titolo si troverà al di sopra del prezzo barriera (1,772 euro) ma al di sotto di quello iniziale (2,215 euro) e proseguirà la sua vita fino alla data di valutazione successiva. A partire dalla prima data di valutazione, qualora Intesa Sanpaolo quotasse al di sopra del valore iniziale, il Certificate pagherà il premio e rimborserà anticipatamente anche il capitale inizialmente investito (nell’esempio, 100 euro per Certificate).

Iscriviti alla newsletter Risparmio e Investimenti per ricevere le news su Certificati

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.