Arrivano buone notizie dagli Stati Uniti per quanto riguarda BMW. La casa automobilistica bavarese nel 2020 è risultata essere la casa automobilistica premium con più vendite in quel mercato battendo i rivali tedeschi di Audi e Mercedes.

A quanto pare i nuovi modelli di BMW, nonostante siano stati spesso al centro di critiche e polemiche per il loro design hanno finito per garantire alla casa tedesca di superare le dirette rivali in quello che può essere considerato come il primo mercato premium al mondo insieme alla Cina.

BMW supera Lexus, Mercedes e Audi in USA come numero di immatricolazioni nel 2020

BMW è riuscita ad ottenere il primato in un anno difficile come il 2020 vendendo 278.732 veicoli negli Stati Uniti. Si tratta di un calo del 17,5 per cento rispetto al 2019, ma era ampiamente prevedibile visto quanto successo negli USA a causa della pandemia di coronavirus.

A sorpresa al secondo posto non troviamo Audi o Mercedes ma Lexus. La casa automobilistica giapponese nel 2020 in USA ha infatti venduto 275.041 veicoli. I giapponesi hanno comunque registrato un calo del 7,7 per cento rispetto al 2019.

I Bavaresi in totale hanno immatricolato 278.732 veicoli in USA

Al terzo posto tra le case automobilistiche premium con più vendite in USA nel 2020 troviamo Mercedes. Il produttore di Stoccarda lo scorso anno ha venduto negli Stati Uniti 274.916 veicoli registrando un calo del 13 per cento. Molto più basse le vendite di Audi che nel 2020 in USA ha immatricolato 186.620 unità perdendo il 17 per cento rispetto a quanto registrato nel corso del 2019.

Dunque BMW può certamente festeggiare questo risultato con la speranza che nel 2021 oltre ad ottenere la leadership tra le case automobilistiche premium in USA possa nuovamente incrementare le sue immatricolazioni rispetto al 2020.