BBB (High). Dbrs conferma rating su Italia

L’agenzia di rating canadese Dbrs ha pubblicato il proprio giudizio a chiusura dei mercati Usa

BBB (High). Dbrs conferma rating su Italia

C’era attesa già da questa mattina, in serata, a chiusura dei mercati statunitensi, l’agenzia di rating Dbrs ha confermato la propria valutazione sull’Italia: BBB (High), con trend stabile.

Il giudizio è dipeso da due fattori: l’atteggiamento del governo italiano e lo sforzo intrapreso dalle banche.

Dbrs, nessun downgrade. Trend stabile

L’agenzia canadese, che ha pubblicato il suo giudizio sul Paese Italia dopo la chiusura dei mercati Usa, si era espressa, già lo scorso luglio, confermando il rating di ‘BBB (high)’ con trend stabile: il più altro tra tutte le altre agenzie considerate dalla Bce e a tre gradini dal ‘non-investment grade’.

Il rating oggi -dicono da Dbrs- è sostenuto da un’economia ampia e diversificata, anche se l’incertezza politica resta elevata.

“Nonostante un debito elevato rispetto al pil, stimato al 131,7% nel 2018, il costo implicito del debito pubblico al 2,8% resta vicino al livello più basso degli ultimi trenta anni.”

La conferma del trend stabile è collegata alla mancata procedura di infrazione europea e ai progressi delle banche nel ridurre i non performing loan.

Per Dbrs, i prossimi mesi saranno essenziali per valutare se l’agenda del governo si sposterà dalle radicali promesse elettorali di cambiamento a un programma più conservatore. Secondo l’Agenzia, la possibilità di un “rimpasto del governo o di elezioni anticipate resta elevata”.

Dopo la Dbrs, la parola passerà alle altre società di valutazione: il 22 febbraio a pronunciarsi sull’Italia sarà Fitch che poche settimane fa, come S&P, ha lasciato il giudizio invariato a ‘BBB’ ma ha tagliato l’outlook a negativo.

Il 15 marzo sarà Moody’s a dire la sua sul Belpaese: lo scorso ottobre aveva abbassato il rating a ‘Baa3’. Il 26 aprile si pronuncerà invece l’ultima delle tenute agenzie di rating: la statunitense S&P.

Questi nuovi giudizi potrebbero influenzare l’azione del cosiddetto governo del cambiamento.

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.