Azioni Recordati forti dopo addio presidente: le novità del cda

Matteo Bienna

16 Agosto 2016 - 17:55

Le azioni Recordati, il celebre gruppo farmaceutico italiano, si mantengono positive dopo l’addio del presidente e ad Giovanni Recordati: subito in scena il cda per i prossimi nomi.

Azioni Recordati forti dopo addio presidente: le novità del cda

Le azioni Recordati sono tra le poche a registrare un andamento positivo durante la giornata di oggi, mantenendosi sopra il +0,50% mentre l’indice di riferimento FTSE Mib perde colpi gravitando sotto il -1%.

La tragica notizia della morte del presidente e ad del gruppo farmaceutico italiano, Giovanni Recordati, rimane distante dalle sorti finanziarie del titolo della società, solido e stabilmente positivo.

Durante il pomeriggio di oggi era stato convocato il consiglio di amministrazione dai vertici della società, al fine di capire quali nomi accompagneranno le sorti future della Recordati, seguendo le orme del cammino di soli successi tenuto fino ad oggi dal suo ex-presidente, in carica dal 1999.

Vediamo quindi le novità che riguardano la società Recordati e, dopo le recenti notizie sulle azioni Apple, analizziamo l’andamento del titolo farmaceutico italiano.

Recordati piange la morte del suo presidente: le nomine del cda

In mattinata è stata comunicata la tragica notizia relativa alla scomparsa del presidente e amministratore delegato del gruppo Giovanni Recordati, deceduto dopo una lunga malattia.

In carica come ad dal 1990, poi presidente dal 1999, ha sempre offerto alla celebre società farmaceutica italiana crescita e sviluppo a livello globale, con l’azienda che oggi può vantare sedi in America del Nord, America del Sud, Europa e Nord Africa.

La solidità e la stabilità finanziaria si sono sempre mantenute intatte, anche durante lo scorso anno, con ricavi e utile netto in crescita, per non parlare delle azioni che hanno registrato un +23%.

La dolorosa notizia ha costretto il consiglio di amministrazione a prendere immediati provvedimenti al fine di non lasciare scoperte le cariche più importanti del gruppo, motivo per il quale alle ore 15:00 di oggi era previsto un consiglio di amministrazione.

Nominato nuovo ad e vice-presidente della società Andrea Recordati, fratellastro dell’ex presidente e già chief operating officer, al quale sono stati delegati tutti i poteri per la gestione ordinaria e straordinaria della società, mentre nuovo presidente è il fratello di Giovanni, Alberto Recordati.

Rimane quindi solida e compatta la gestione della società, il cui titolo continua il suo cammino senza conoscere momenti di difficoltà.

Azioni Recordati solide e in crescita: nelle mire quota €30

Le azioni Recordati sono tra i pochi titoli in positivo durante la giornata di contrattazione odierna, nonostante il difficile momento vissuto dalla società.

Il cammino storico del titolo negli ultimi anni ha conosciuto la sola direzione del rialzo, passando dai €4 di valore nel 2008 fino a quota €27, dove si sono mantenute stabili dallo scorso mese.

Come osservabile dal seguente grafico, che prende in considerazione il solo 2016, il trend rialzista intrapreso da gennaio ha aumentato sempre di più la sua scalata, fino a prima dell’inizio di agosto:

La performance a partire dal mese di maggio ha visto le azioni Recordati incrementare il propio valore da €22 fino ai massimi toccati oltre quota €29, prima del ritracciamento vissuto negli ultimi giorni.

Il titolo adesso affronta un breve periodo di consolidamento, incastrato tra le medie mobili a 20 e a 60 periodi, momento di pausa utile ad accumulare nuova spinta rialzista.

L’indicatore RSI ha infatti avuto modo di riposizionarsi su valori intermedi, senza che questo abbia pregiudicato in alcun modo l’andamento del titolo farmaceutico, che si mantiene al di sopra di quota €27,4.

A questo livello, evidenziato da una linea rossa nel grafico, è infatti presente una resistenza, ora divenuta supporto, cruciale per l’andamento del titolo nell’ultimo periodo.

Finché la quotazione rimarrà al di sopra di questo supporto, anche effettuandone un terzo test, le aspettative rialziste si manterranno tali e sarà lecito attendersi un raggiungimento nel breve termine di quota €30.

Eventuali test falliti sul €27,4 potrebbero allungare il periodo di ritracciamento delle azioni Recordati, inclinate tuttavia da un punto di vista storico a non perdere mai traccia del movimento rialzista.

Da non perdere su Money.it

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.