Trimestrale Mediobanca: utile aumenta più delle attese

Violetta Silvestri

11/05/2021

25/05/2021 - 15:35

condividi

Azioni Mediobanca in flessione a Piazza Affari, ma la trimestrale ha mostrato un utile netto più che raddoppiato. I conti del terzo trimestre 2020/2021.

Trimestrale Mediobanca: utile aumenta più delle attese

Azioni Mediobanca in perdita dello 0,37% a fine seduta a Piazza Affari. In una giornata negativa per gli scambi, l’istituto finanziario ha presentato risultati economici importanti.

Il terzo trimestre 2020/2021 ( la banca chiude il bilancio il 30 giugno) si è imposto con un utile più che raddoppiato nel periodo gennaio-marzo e ricavi sostenuti, in confronto alle rilevazioni di un anno fa.

I dettagli dei conti Mediobanca, con azioni in flessione dello 0,33% a Milano alle ore 14.57.

Azioni Mediobanca deboli, ma utile oltre le attese

Il terzo trimestre dell’esercizio 2020-2021 del gruppo bancario ha mostrato un utile netto oltre le previsioni: il profitto si è attestato a 193,3 milioni di euro rispetto agli 84,6 milioni del precedente anno e ben superiore alle attese di 155 milioni.

Il trimestre in esame ha messo a segno anche i seguenti risultati, in confronto con il periodo del 2020:

  • margine di interesse a 351 milioni da 360 milioni;
  • proventi di tesoreria da -2,9 milioni a +64,9 milioni;
  • commissioni in crescita a 188,4 milioni dai precedenti 158,8 milioni;
  • proventi dalle controllate, principalmente Generali, diminuiti dai 58,5 milioni dai 65,8 milioni

Nei nove mesi, considerando il periodo 2020/2021 luglio-marzo, Mediobanca ha incassato ricavi in aumento del 3% annuo per un valore di 1,964 miliardi di euro. Il record è stato segnato dalle commissioni nette attestate a 571 milioni di euro e con un balzo del 17% rispetto all’anno precedente.

Le commissioni nei nove mesi sono salite a circa 1/3 dei ricavi, spinte soprattutto da corporate and investment banking e dal wealth management.

L’utile netto ha avuto un incremento del 9% a 604 milioni di euro.

Da sottolineare, le attività deteriorate lorde diminuite a 1,65 miliardi di euro (incidenza del 3,4% e indice di copertura del 64,8%). Sempre a fine marzo 2021 il Common Equity Tier 1 era al16,25%.

Il gruppo bancario vede la ripresa

Nel comunicato dei conti 2020/2021, Mediobanca ha dato indicazioni sul prossimo futuro:

“La chiusura dell’esercizio è vista in ampia ripresa rispetto allo scorso anno superando le difficoltà della pandemia. L’accelerazione della campagna vaccinale nonché le iniziative di politica monetaria e fiscale creano presupposti positivi per l’andamento dei prossimi trimestri.”

Le divisioni Investment Banking e Wealth Management sono stimate come motori importanti per i ricavi, con la capacità di compensare il rallentamento del margine di interesse frenato da più bassi prestiti personali Consumer, sui quali sono in vista comunque segnali di ripresa in queste settimane.

Il gruppo bancario intende anche confermare il dividendo, con la proposta di payout del 70% in base a cosa stabilirà il regolamento BCE.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.