Aziende unicorno: cosa sono e dove si trovano

23 settembre 2019 - 16:02 |
15 luglio 2020 - 15:20 |

Ecco cosa sono e dove si trovano le aziende unicorno, ossia quelle startup che nel breve periodo hanno raggiunto un valore di mercato di oltre 1 miliardo di dollari. In Italia non se ne conta nessuna

Aziende unicorno: cosa sono e dove si trovano

Negli ultimi anni nel mondo delle startup e in generale della finanza si sente sente sempre più parlare di aziende unicorno. Soprannominate col nome generico di “unicorni”, esse sono quelle aziende innovative - non ancora quotate in Borsa - che hanno raggiunto in un breve periodo una valutazione di mercato di almeno un miliardo di dollari.

Il termine azienda unicorno è stato coniato nel 2013 da Aileen Lee, fondatrice della Cowboy Ventures, in un post pubblicato su TechCrunch intitolato “Welcome To The Unicorn Club: Learning From Billion-Dollar Startups”.

Spesso guidate da giovani manager, le aziende unicorno sono riuscite a sfondare grazie a mezzi tecnologici all’avanguardia e soprattutto grazie a modelli di business innovativi che rimettono totalmente in discussione i fondamenti dell’imprenditoria tradizionale.

Dove si trovano le aziende unicorno?

Secondo uno studio effettuato da Mdirector, le aziende unicorno sono presenti maggiormente in due Paesi del mondo, ossia le due superpotenze al momento in conflitto economicamente e tecnologicamente tra loro: Stati Uniti e Cina.

Per fare un esempio, dal 2013 - anno in cui è stato coniato il termine - gli unicorni in America erano 38, oggi 151 del valore complessivo di 590 miliardi di dollari. Di queste, 88 sono startup private del valore di oltre 1 miliardo di dollari e si trovano nella San Francisco Bay Arena.

L’Asia, nonostante i buoni numeri riportati in India, a Singapore, in Giappone e a Taiwan, viene trascinata dalla Cina che conta circa 82 aziende unicorno del valore totale di circa 355 miliardi di dollari.

Tra le aziende unicorno più famose al mondo non si possono non ricordare per esempio Uber, Xiaomi e Airbnb. Le prime due tra l’altro si sono quotate in Borsa rispettivamente a maggio e a luglio di quest’anno, Airbnb invece avvierà il processo di quotazione nel 2020. Senza dimenticare che un tempo sono state aziende unicorno anche Alphabet, ossia Google, Apple o Facebook.

Dietro all’America e all’Asia, il terzo continente che registra il maggior numero di unicorni nel mondo è l’Europa. Grazie all’incremento di 17 unità ottenuto solamente in un anno, ossia nel 2018, il Vecchio Continente conta 61 aziende unicorno. Tra queste, per esempio troviamo la società tedesca Auto1 e le inglesi Deliveroo e Darktrace.

Delusione invece ancora per l’Italia. Il Bel Paese infatti non conta nessuna azienda unicorno almeno fino al momento, anche perché gli investimenti nelle startup italiane ancora non riescono a decollare.

Money academy

Questo articolo fa parte delle Guide della sezione Money Academy.

Visita la sezione

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories