Avvocati, arriva la segnalazione anonima di giudici e pm: ecco come funziona

Avvocati: arriva la segnalazione sul portale dell’Anac degli illeciti di magistrati, pm, cancellieri e ufficiali giudiziari. Come funziona e novità della riforma.

Avvocati, arriva la segnalazione anonima di giudici e pm: ecco come funziona

Gli avvocati potranno segnalare e denunciare gli illeciti, le omissioni e gli errori formali commessi da giudici, pm, cancellieri e ufficiali giudiziari, direttamente sul portale dell’Anac. Lo prevede la Riforma del processo civile, promossa dal Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede.

Si tratta, nel dettaglio, del c.d. whistleblowing per gli avvocati, che permette di segnalare in maniera anonima tutte le inefficienze, facendo dell’avvocato una sorta di “controllore” del buon funzionamento dell’amministrazione della Giustizia.

Ritardi, omissioni, errori formali, assenze ingiustificate, potranno essere segnalate tramite la procedura online direttamente sul portale dell’Anac, come avviene già per i dipendenti pubblici.

Avvocati: arriva la segnalazione anonima all’Anac degli illeciti di giudici, pm e cancellieri

Nel testo della Riforma della giustizia, tra le novità previste, vi è anche la possibilità per gli avvocati di rivolgersi all’Anac per segnalare ritardi, illeciti e inefficienze degli altri operatori di giustizia: giudici, pm, cancellieri e ufficiali giudiziari.

In pratica anche gli avvocati - come accade già per i dipendenti pubblici - potranno procedere alla segnalazione anonima presso l’Autorità nazionale anticorruzione, direttamente tramite procedura online, ed evitare eventuali ritorsioni o disparità di trattamento.

La procedura sarà estesa per illeciti penali e contabili, violazione dei regolamenti disciplinari, ed inefficienze di ogni genere. Si tratta di una previsione di grande impatto: infatti non solo potranno essere segnalati i comportamenti illeciti, ma anche tutti quei comportamenti che, pur non essendo gravi, contribuiscono a rendere l’amministrazione della giustizia lenta, macchinosa e molte volte inefficiente.

La segnalazione sarà visibile solo dal capo dell’Ufficio che valuterà la rilevanza dei fatti e la gravità del comportamento tenuto dalla persona segnalata. Dopo la valutazione, il capo dell’Ufficio provvederà a darne comunicazione al Consiglio giudiziario, sia in caso di esito positivo che negativo.

Inoltre, come riportato dal Sole24Ore, grazie all’estensione della denuncia anonima all’Anac “sarà cioè riconosciuto a tutti i componenti del consiglio estranei alla magistratura il diritto di assistere alla seduta anche quando all’ordine del giorno c’è la formulazione dei pareri per la valutazione di professionalità del magistrato”.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Riforma della giustizia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.