Aumento tassi di interesse: che cosa sta aspettando la Fed?

Il mancato aumento dei tassi di interesse da parte della Fed analizzato dalla Cnn. Che cosa sta aspettando la banca centrale USA? È lei a creare i problemi?

Rialzo dei tassi di interesse - Molto probabilmente la Fed non rialzerà i tassi di interesse a settembre, come invece molti analisti avevano prospettato.

L’ultima scusa per il mancato rialzo dei tassi di interesse, secondo quanto affermato dalla Cnn, sono i Non Farm payrolls che hanno deluso tutte le aspettative. L’economia statunitense ha infatti dato vita a 151.000 nuovi posti di lavoro, cifra notevolmente inferiore a quella attesa di 200.000. Questi numeri probabilmente impediranno ancora una volta il rialzo dei tassi di interesse da parte della Fed.

La delusione è stata dunque molta ma facciamo un passo indietro e guardiamo al quadro generale. L’economia statunitense è in recupero. La disoccupazione è scesa, i consumatori sono felici, secondo la Cnn, e le aspettative di crescita dell’economia si aggirano attorno al 2% per quest’anno. Non è un quadro spettacolare ma è comunque un quadro di crescita costante. Ma allora cosa sta aspettando la Fed ad aumentare i tassi di interesse?

Nonostante il quadro appena delineato la Fed statunitense continua a mantenere i tassi di interesse a livelli così bassi che questi sembrano urlare: “crisi!”.

Non è più credibile parlare di un’economia statunitense poco efficiente come motivazione per il mancato rialzo dei tassi di interesse da parte della Fed”,

secondo quanto affermato da Chris Rupkey, economista della MUFG Union Bank. Ma cosa sta aspettando la Fed ad aumentare i tassi?

Rialzo tassi interesse: di cosa ha paura Janet Yellen?

Anche il presidente della Fed Janet Yellen - definita dalla Cnn come la “regina della cautela” - ha ammesso recentemente la necessità di aumentare i tassi di interesse. Nonostante questo i funzionari della Fed non sembrano essere sul punto di farlo.

La Fed ha tagliato i tassi di interesse a livelli prossimi allo 0% durante la crisi. Da allora banca centrale americana ha incrementato i tassi di interesse solo una volta, lo scorso dicembre, ad una serie di 0,25% e 0,5%. La Yellen ha definito questo, un ritmo “graduale” di aumenti dei tassi di interesse.

Ma un solo aumento annuale dei tassi di interesse può dare l’impressione che la Fed sia timorosa e preoccupata di sconvolgere il mercato azionario.

“Non può aumentare i tassi di soli 25 punti base all’anno senza sembrare assolutamente ridicola",

ha affermato il già citato Rupkey. Egli ha fatto notare come l’ex presidente della Fed Alan Greenspan non abbia avuto problemi ad aumentare i tassi di interesse di 200 punti base in un anno.

Fed e mancato aumento tassi di interesse: le scuse stanno finendo - Cnn

Trovare scuse per giustificare il mancato aumento dei tassi di interesse da parte della Fed sta diventando sempre più difficile, secondo quanto affermato dalla Cnn. Un anno fa il mancato aumento dei tassi di interesse è stato attribuito alla Cina. Poi nei primi mesi del 2016, quando il terreno sembrava fertile per un aumento dei tassi di interesse da parte della Fed, il mercato azionario ha iniziato a vacillare. Più recentemente il mancato aumento dei tassi di interesse da parte della Fed è stato giustificato con la Brexit.

Nonostante questi eventi, come non manca di sottolineare la Cnn, l’economia statunitense ha continuato a guardare avanti e nessuna di queste problematiche l’ha portata fuori strada. Secondo la Cnn non ci sarà mai un momento perfetto per alzare i tassi di interesse. Ci saranno sempre dei dati non allineati, ma la questione non è trovare un momento perfetto per l’aumento dei tassi di interesse da parte della Fed. La questione è capire quando l’economia sarà sufficientemente solida per un modesto aumento dei tassi di interesse.

La Brexit non sta affondando l’economia globale. La Cina si è stabilizzata - almeno per ora. Il prezzo del petrolio si sta mantenendo costante, il mercato azionario statunitense è tornato a livelli record e l’assunzione rimane abbastanza buona.

“Il periodo positivo dura da un bel po’ ormai”,

ha affermato l’economista Ed Yardeni della Yardeni Research. Viene quindi da chiedersi che cosa stia aspettando la Fed per rialzare i tassi di interesse.

Mancato rialzo dei tassi di interesse: è la Fed a creare problemi?

La Fed ha due obiettivi: portare l’economia alla piena occupazione e mantenere l’inflazione stabile. Per quanto riguarda il primo obiettivo la maggior parte degli analisti è ormai convinta che l’economia sia vicina alla piena occupazione. Ovviamente ci sono anche diversi problemi nel mercato del lavoro, ma come molti hanno notato non è una situazione tale da implicare dei tassi di interesse così bassi.

L’altro obiettivo della Fed è di più difficile realizzazione e riguarda un’inflazione annuale al 2%, anche se i prezzi sono ancora al di sotto di quel livello. Allo stesso modo i salari sono in crescita solo del 2,4% l’anno circa - ben al di sotto del livello che la Fed vorrebbe osservare - del 3,5% o superiore. Nonostante questo la Fed dovrebbe preoccuparsi di capire se questi tassi di interesse così bassi stanno o meno danneggiando l’economia.

“A quanto pare non è venuto in mente ai funzionari della Fed che le loro politiche monetarie potrebbero aver contribuito notevolmente alla stagnazione economica globale e alla deflazione”,

secondo quanto affermato da Yardeni.
Se la Fed non inizia a frenare e ad innalzare i tassi di interesse, si corre il rischio di perdere credibilità e creare ancora più problemi all’economia.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.