Assegno sociale: perchè l’importo è stato ridotto?

L’assegno sociale è una prestazione assistenziale erogata dall’INPS a chi, non potendo accedere alla pensione, versa in condizioni di disagio economico.

Assegno sociale: perchè l'importo è stato ridotto?

L’assegno sociale è una prestazione assistenziale che l’INPS eroga a chi percepisce redditi al di sotto di quelle stabilite dalla legge. L’importo dell’assegno per intero è di 459,83 euro mensili per 13 mensilità ma tale importo spetta soltanto al pensionato solo senza redditi o al pensionato coniugato con redditi familiari inferiori a 5977,79 euro annui.

Rispondiamo ad un lettore di Money.it che ci scrive:

“Mia moglie percepisce un assegno trasformato da invalida civile a sociale il cui importo è di 374 euro circa dicono che dovrebbe essere di 475 euro come mai è stato ridotto?”

Assegno sociale e importo spettante

Come abbiamo anticipato in apertura dell’articolo, quindi, la misura intera dell’assegno sociale spetta, alla generalità dei richiedenti, soltanto:

  • al pensionato solo che ha redditi pari a zero
  • al pensionato coniugato se i redditi personali e quelli del consorte risultano essere al di sotto di 5977,79 euro annui.

Per chi, invece ha reddito più alti di quelli elencati, ma comunque al di sotto di quelli stabiliti dalla legge per aver diritto all’assegno sociale, l’importo spettante è ridotto.

Hanno diritto all’importo ridotto:

  • i pensionati soli con reddito inferiore a 5977,79 euro annui
  • i pensionati coniugati con reddito propri sommati a quelli del coniuge, inferiori a 11.955,58 euro.

Per gli invalidi che vedono la propria pensione di invalidità civile trasformarsi in assegno sociale i limiti di reddito sono differenti e nello specifico l’assegno sociale spetta in misura intera, pari a 374,48 euro per redditi personali dell’invalido inferiori a 16.982,49 euro, qualsiasi sia il reddito dell’eventuale coniuge.

L’assegno sociale derivante da pensione di invalidità civile è maggiorabile, poi, a 459,83 euro solo nel caso che il pensionato e l’eventuale coniuge abbiano determinati redditi ed in particolare: il pensionato deve avere redditi inferiori a 4848,74 euro e la somma dei redditi del pensionato e dell’eventuale coniuge deve essere inferiore a 10802,61 euro.

Nel vostro caso, quindi, presumo abbiate redditi superiori a quelli sopra riportati e per questo motivo a sua moglie spetta soltanto l’assegno sociale trasformato senza maggiorazione.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti:

Assegno sociale

Iscriviti alla newsletter

Money Stories