Assegni nucleo familiare genitori conviventi non sposati: chi va inserito nel nucleo?

Assegni al nucleo familiare: per genitori conviventi ma non sposati quali soggetti vanno inseriti nel nucleo e quali redditi vanno indicati nella domanda?

Assegni nucleo familiare genitori conviventi non sposati: chi va inserito nel nucleo?

Gli assegni al nucleo familiare sono erogati dall’INPS in favore di lavoratori dipendenti e pensionati che rientrino in specifiche fasce di reddito nelle tabelle predisposte annualmente dall’INPS. Gli assegni spettanti vengono calcolati in base alla composizione del nucleo familiare e ai redditi di tutti i componenti dello stesso. Risulta, quindi, fondamentale stabilire chi deve essere inserito nella domanda.

Rispondiamo ad una lettrice di Money.it che ci scrive:

“Salve scusate non riesco a capire se il mio compagno padre di mio figlio con il quale convivo rientra nel nucleo familiare. Devo inserire i suoi redditi per gli assegni familiari? Sono docente. Vi ringrazio per la risposta. Chiedo ma mi danno risposte diverse.”

Assegno nucleo familiare genitori conviventi e non sposati

L’assegno al nucleo familiare viene calcolato in base al nucleo familiare ANF, che è diverso da quello anagrafico.

Nel nucleo familiare ANF devono essere indicati, oltre al richiedente:

  • l’eventuale coniuge non effettivamente e legalmente separato;
  • i figli minori o equiparati (nipoti diretti);
  • figli maggiorenni studenti fino a 21 anni se appartenenti ad un nucleo familiare numeroso in cui siano presenti almeno 4 componenti di età inferiore a 26 anni;
  • figli maggiorenni totalmente e permanentemente inabili al lavoro;
  • eventuali fratelli e sorelle del richiedente conviventi se in possesso di determinati requisiti.

Tra i componenti del nucleo familiare ANF, quindi, non rientra l’eventuale genitore non sposato e convivente con il figlio i cui redditi, di conseguenza, non vanno inseriti nella domanda di assegni al nucleo familiare.

Per rispondere alla sua domanda: i redditi del padre di suo figli, anche se convivente e proprio in virtù del fatto che non è coniugata con lui, non vanno considerati.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Iscriviti alla newsletter

Money Stories