Aprire un negozio Zara: quando e come è possibile

Claudio Garau

10/11/2021

23/11/2021 - 16:03

condividi

Zara è un marchio leader mondiale nel settore dell’abbigliamento ed aprire un negozio Zara in franchising è difficile, ma non impossibile. Ecco una sintetica guida in proposito.

Aprire un negozio Zara: quando e come è possibile

Aprire un negozio Zara è un’idea a cui avranno pensato in molti. D’altronde si tratta di uno dei brand più noti a livello globale, in grado di avere un vero e proprio boom negli ultimi anni.

Zara è un marchio spagnolo, frutto di un progetto geniale dei fondatori, ossia Amancio Ortega e la sua compagna Rosalia Mera.

Ecco allora di seguito una breve guida pratica per capire come è possibile aprire un negozio Zara: certamente si tratta d’informazioni che potranno essere utili a non pochi aspiranti imprenditori interessati ad avviare la loro attività nell’ambito dell’abbigliamento.

Aprire un negozio Zara: il successo dell’azienda a livello globale

Sono i numeri che rendono interessante la prospettiva di aprire un negozio Zara, ovviamente in chi ha l’opportuna mentalità imprenditoriale.

Zara consiste in un brand di abbigliamento e accessori, di proprietà del gruppo multinazionale spagnolo Inditex. Uno dei fondatori, Amancio Ortega, è oggi uno degli uomini più ricchi del mondo, con un patrimonio multimiliardario. Mentre il fatturato dell’azienda, negli ultimi anni, è stato molto positivo.

La catena di abbigliamento Zara conta diverse migliaia di negozi sparsi per il mondo ed è presente in decine e decine di paesi.

Peculiarità dell’offerta di Zara è la vendita di abbigliamento con un ottimo rapporto qualità-prezzo. Il target dei clienti è da ritenersi piuttosto eterogeneo nella composizione. Le collezioni includono sia capi di abbigliamento che accessori look per uomo, donna e bambino. Ma non solo. Vi sono infatti anche collezioni di accessori e oggetti per la casa, grazie alla presenza del marchio Zara Home.

Zara è certamente un brand al passo con le tendenze del mercato, altrimenti non si spiegherebbe il suo enorme successo. Da sempre, l’azienda si è distinta per grande eclettismo e versatilità, con i suoi vari rinnovamenti e le ambiziose strategie di vendita.

Caratteristica dell’azienda è immettere sul mercato prodotti sempre nuovi, a ritmi sostenuti. Questo fattore piace molto alla clientela e ha contribuito all’espansione di Zara in tutto il mondo.

Altro aspetto degno di nota e che ha spinto al successo del marchio, è l’uso di materiali innovativi ed ecologici, con cui Zara è capace di realizzare prodotti di altissima qualità e dalla grande versatilità.

Zara è attiva sul territorio attraverso negozi monomarca fisici, ma anche grazie a un sito web e-commerce molto ben strutturato.

Aprire un negozio Zara: la strada del franchising e i requisiti

A questo punto veniamo all’argomento centrale, ovvero come aprire un negozio Zara. Ebbene, la nota catena si serve del collaudato sistema del franchising per la propria espansione in tutto il globo, ma attenzione: detta modalità di apertura degli stores è prevista per mercati e territori specifici. In buona sostanza, l’azienda è solita affidare a realtà locali molto stabili e di vasta esperienza tutto ciò che attiene alla gestione delle aperture dei negozi Zara. In breve: aprire un negozio Zara in franchising non è affatto semplice. E ciò vale anche in Italia.

Da noi l’azienda Inditex effettua le aperture e gestisce in maniera diretta la generalità dei negozi Zara. Ne consegue che difficilmente dà la possibilità di aprire un negozio Zara in franchising nel nostro paese.

Tuttavia, seppur si tratti di una ipotesi di non facile attuazione, non è detto che ciò non accada. Pertanto, nel caso il gruppo lo consenta, l’imprenditore desideroso di aprire un negozio Zara dovrà considerare di compiere un investimento iniziale di non meno di 500.000 euro. In altre parole, il brand impone al candidato di avere un’ottima solidità e capacità finanziaria, oltre ovviamente a una comprovata esperienza imprenditoriale e a doti manageriali.

Da parte sua, Zara offre serietà e competenza, ossia due dei principi guida dell’azienda spagnola.

Lo ribadiamo onde scansare ogni possibile dubbio: oltre al budget richiesto, al quale si sommeranno gli eventuali canoni periodici fissi o in percentuale sul fatturato per la visibilità e lo sfruttamento del marchio, tra i requisiti vi è altresì l’esperienza e la conoscenza dell’ambito in cui opera Zara.

Aprire un negozio Zara impone anche di considerare il fattore spazi. Infatti, la metratura del negozio e la location dovranno rispettare rigidi standard di eccellenza.

Aprire un negozio Zara: quali sono i vantaggi per gli affiliati?

Abbiamo appena rimarcato che aprire un negozio Zara con il franchising non è affatto semplice, tuttavia per coloro i quali riescano a ottenere l’affiliazione commerciale, sono previsti vari benefici che aiutano molto nel percorso imprenditoriale. Eccone alcuni d’indubbio rilievo:

  • uso del marchio internazionalmente noto;
  • formazione e affiancamento;
  • agevolazioni sulla fornitura della merce e sui pagamenti;
  • rimborso parziale per la merce non venduta, ossia per ciò che rimane in magazzino;
  • uso di software assai avanzati;
  • campagne di comunicazione / promozione molto performanti e centralizzate;
  • sfruttamento degli uffici, dei servizi e dei sistemi della casa madre (ad es. logistica);
  • sfruttamento delle conoscenze, esperienze e know-how maturati dalla casa madre.

Il franchising è tutto sommato agevole, giacché prevede una gestione semi-diretta da parte della casa madre. Il relativo contratto ha una durata predeterminata, e alla scadenza, se il punto vendita ha toccato specifici traguardi, Zara può valutare di acquistarlo direttamente o invece rinnovare il previo accordo.

Sottolineiamo che Zara tende a sfruttare il sistema del franchising come apripista in nuovi mercati a successo non sicuro, lasciandosi in ogni caso l’opportunità successiva di acquistare i punti vendita aperti, nei quali consegua il successo desiderato.

Ribadiamo infatti che, in linea generale, il marchio Zara è caratterizzato da un forte controllo sulla rete distributiva. Non è un caso dunque che nel nostro paese la maggior parte dei negozi siano di proprietà della casa madre. Pertanto ottenere aprire un negozio Zara in franchising resta un’ipotesi di difficile attuazione.

Ovviamente, per tutti coloro che fossero comunque interessati ad aprire un negozio Zara, è opportuno visitare il sito web ufficiale della compagnia. .

Argomenti

# Zara

Iscriviti a Money.it