Apple, analisi: cambio di tendenza o solo prese di profitto?

Riccardo Sassola

06/08/2015

06/08/2015 - 12:56

condividi

Analisi tecnica di Apple, dopo che ha bucato i supporti in area 114.60 e ha perso il 13% dalla pubblicazione dei dati trimestrali

APPLE sembra non riuscire più a riprendersi dall’uscita dei dati trimestrali.

Nell’analisi precedente subito dopo l’uscita dei dati (Apple crolla dopo la trimestrale), avevamo indicato come livello importante il supporto in area 120 che, qualora fosse stato bucato, avrebbe aperto una fase discendente più marcata e così è stato.

Il titolo è andato a testare anche il secondo supporto importante in area 114.60 bucandolo e recuperandolo immediatamente ieri.

I volumi che hanno caratterizzato questi ultimi movimenti sono stati notevoli, segno di attività molto elevata.

Il recupero del supporto è sicuramente un fattore importante, ma prima di parlare di una nuova fase positiva è giusto attendere qualche indicazione in più.

Ideale sicuramente sarebbe una stabilizzazione del prezzo, piuttosto che una serie di strappi a rialzo, per uno due giorni al di sopra del livello di 114.60 che permetterebbe la creazione di un supporto ancora più solido che dia forza poi al titolo di ripartire.

Chi valuta comunque un entry level a questi livelli dovrà fissare un livello di stop-loss sul supporto in area 109.40 che potrebbe essere alzato eventualmente in caso di rialzo a 114.60.

Qualora venga bucato il livello di 109.4 un supporto ulteriore è da individuare in area 105.5.

Se invece il titolo riesce a recuperare e inizia una fase di rimbalzo, allora potremmo fissare un primo livello di resistenza in area 120.7 e fissare un target price in area 125, dato che attualmente con la volatilità presente il livello di 133.7 forse è troppo ambizioso.

Il DMI indica una divergenza che ancora non accenna un movimento da ambedue le linee di chiusura, segno di una situazione attendista, che viene confermata da un ADX in area 29 indicante un trend che si sta evolvendo.

In questo terzo trimestre,in attesa dei dati, peseranno ovviamente tutte quelle notizie, positive o negative che verranno dalla Cina, che dobbiamo ricordare è il secondo mercato per fatturato dell’azienda.

Questo articolo è pubblicato a titolo puramente informativo e non intende fornire nessun consiglio d’investimento. Leggi il disclaimer completo}

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.