Antivirus Mac migliori e gratuiti

Una guida sui migliori antivirus Mac disponibili gratis per computer con a bordo il sistema operativo macOS.

Antivirus Mac migliori e gratuiti

Sull’utilità o meno degli antivirus Mac si potrebbe parlare per ore, senza peraltro trovare una visione comune. Chi sceglie di passare da un PC Windows a un computer con macOS come sistema operativo lo fa anche per avere una sicurezza maggiore rispetto ai malware che colpiscono l’os di Microsoft, spesso causa di notevoli problemi sia al dispositivo che all’utente stesso. Nonostante la diffusione dei computer Apple su scala globale negli ultimi anni, il rischio che il sistema operativo macOS venga infettato da un malware è remoto se confrontato con la percentuale di casi in cui un PC con a bordo Windows finisce in assistenza per la rimozione di uno o più programmi maligni.

Perché allora parlare di antivirus Mac? Il motivo è semplice: in linea teorica, nessun computer è esente dal pericolo dei malware. Meglio dunque prevenire che curare, con la prevenzione affidata ai software antimalware in grado di rilevare ogni potenziale minaccia per macOS e debellarla con estrema facilità. Agli utenti meno esperti ricordiamo che il termine malware include un determinato virus. Che cosa significa? Per essere più chiari, il malware rappresenta la categoria primaria mentre il virus quella secondaria, come il gatto (malware) sta al persiano (virus).

Nello specifico, il virus è un tipo di malware creato appositamente per replicarsi nel computer andando a infettare altri file presenti nella memoria interna del dispositivo. È importante sottolineare però che il virus necessita di un programma ospite per essere eseguito. Questo stesso requisito riduce al minimo le percentuali di imbattersi in un malware del genere all’interno di un iMac o di un MacBook, a patto che i programmi vengano scaricati dal Mac App Store.

Di seguito presenteremo un elenco degli antivirus Mac migliori e gratuiti, illustrando le loro caratteristiche principali e a cosa servono. In conclusione, spiegheremo le altre operazioni da eseguire sul Mac per restare più tranquilli durante il suo utilizzo.

I migliori antivirus Mac

Nella lista dei migliori antivirus Mac sono presenti software molto popolari anche in ambiente Windows, tra cui possiamo annoverare Malwarebytes e AVG.

Tutti i programmi elencati nei prossimi paragrafi permettono di proteggere il computer gratis.

Malwarebytes

Malwarebytes è il punto di riferimento tra i programmi antimalware per macOS. La versione gratuita include la scansione manuale del Mac e la rimozione degli eventuali malware presenti nel computer, quanto basta per rimanere tranquilli durante l’utilizzo del dispositivo Apple. La versione a pagamento (€39,99 all’anno) consente di effettuare la scansione in tempo reale e l’aggiornamento automatico alla versione più recente del software.

Chi vuole provare Malwarebytes per il Mac deve collegarsi al sito ufficiale e cliccare il tasto Scarica posizionato sotto la sezione intitolata Malwarebytes for Mac. Si avvierà in automatico il download del file Malwarebytes-Mac-3.x.y.zzz.pkg, dove la sigla x.y.zzz. sta per il numero della versione (diversa a ogni aggiornamento). A download completato bisogna cliccare due volte sul file eseguibile per avviare l’installazione guidata, quindi selezionare il bottone OK per consentire al sistema di proseguire l’installazione di un programma scaricato al di fuori dal Mac App Store.

Clicchiamo adesso in rapida successione sui seguenti tasti: Continua, Continua, Continua, Accetta, Installa, Installa software (dopo aver digitato la password di amministratore), Installa e Chiudi. L’installazione può dirsi completata. Arrivati a questo punto si può procedere con la scansione del Mac per controllare la presenza o meno di malware. Per avviare il monitoraggio del computer è necessario cliccare sul pulsante Scan Now.

Qualora l’antivirus trovi programmi malevoli, per rimuovere la minaccia è sufficiente aggiungere il segno di spunta nel riquadro accanto a ciascun malware e selezionare il tasto blu Quarantine Selected posizionato in basso a destra.

AVG AntiVirus per Mac

AVG AntiVirus per Mac è la versione del famoso antimalware di AVG realizzata per i dispositivi con sistema operativo macOS. A differenza di Malwarebytes, AVG permette all’utente di sfruttare la scansione in tempo reale del computer per identificare subito un’eventuale minaccia anche nella versione gratuita. Ecco i passaggi da seguire per scaricarlo sul computer e avviare la scansione.

Per prima cosa occorre collegarsi al sito ufficiale di AVG, selezionare la categoria Mac e, nel menu a tendina che si apre, cliccare sull’opzione AVG AntiVirus per Mac. Nella nuova schermata visualizzata pigiare sul pulsante Download gratuito (il requisito minimo richiesto è la versione di macOS numero 10.10, cioè Yosemite). Terminato il download bisogna aprire il file e cliccare due volte sulla voce Installa AVG AntiVirus. A questo punto bisogna cliccare sul tasto Continua tre volte consecutive, quindi sul pulsante Accetta per confermare di essere a conoscenza delle condizioni di utilizzo. Proseguire selezionando il pulsante Installa, digitare poi la password dell’utente amministratore del Mac e cliccare sul tasto Installa software.

Dopo pochi secondi si avvierà in automatico la configurazione iniziale del programma AVG AntiVirus per Mac, durante la quale occorrerà registrare un nuovo account AVG. Completata la registrazione bisogna selezionare la voce Go to Dashboard per accedere alla schermata principale dell’antivirus, da dove poi è sufficiente cliccare sul tasto Scan Mac per avviare la scansione del computer. Se si vuole disattivare la scansione in tempo reale del sistema bisogna cliccare sulla levetta ON e digitare la password in uso sul Mac.

Sophos

Poco conosciuto a livello commerciale, l’antivirus Sophos è una delle alternative più valide rispetto ai software attualmente disponibili per la difesa di iMac e MacBook dai malware. Tra le funzioni della licenza gratuita si annoverano la scansione in tempo reale dei computer, il filtro web per i minori, la protezione web per Mac e un numero di dispositivi protetti pari a tre. Con la versione premium si accede a funzionalità aggiuntive quali il blocco dei ransomware (malware che impediscono l’accesso ai file del dispositivo, accompagnati da una richiesta di riscatto in denaro o in criptovalute per liberare il Mac dall’infezione) e il supporto live dal lunedì al venerdì (dalle ore 14.00 alle 2.00 del mattino).

Per provare l’antivirus Sophos per Mac colleghiamoci al sito ufficiale del programma e clicchiamo sul tasto Scarica Edizione Free. Nella pagina che si apre selezioniamo la voce Mac, eseguiamo uno scroll verso il basso e premiamo sul tasto Scarica subito nel riquadro di Sophos Home Free. A questo punto bisogna completare la registrazione di un account Sophos: si riempiono i campi Nome, Cognome, Email, Password, si aggiunge il segno di spunta accanto alle condizioni di utilizzo e si clicca sul tasto Crea account. Siamo ora pronti per avviare il download del file di installazione e procedere con la scansione del Mac.

Pigiamo sul tasto Download e attendiamo la fine dell’operazione. Apriamo ora la cartella Download e selezioniamo la cartella Sophosinstall con un doppio clic, per poi cliccare due volte sul file Sophos Installer. Nell’avviso di sicurezza premiamo sul tasto Apri, quindi sul tasto Continua. Nel passaggio successivo ci verrà richiesto di digitare la password dell’amministratore del Mac, selezioniamo poi il pulsante OK per completare l’installazione e chiudere la finestra pigiando sul tasto Chiudi.

Non ci resta ora che avviare la prima scansione antivirus con Sophos per Mac. Per farlo bisogna cliccare sull’icona di Sophos (lettera S bianca su sfondo nero) posizionata nella barra dei menu, quindi selezioniamo il comando Scan e clicchiamo sul pulsante Star Scan. Per una scansione completa aggiungiamo la spunta accanto alla voce Run Full Scan.

Come proteggere il Mac dai virus

Oltre all’installazione di uno dei tre antivirus elencati qui sopra, consigliamo di completare la difesa del Mac rispettando le regole d’oro di Apple sulla sicurezza per i possessori di un dispositivo macOS (si possono consultare per esteso a questo link). Per prima cosa è opportuno verificare che Gatekeeper sia in funzione, così da utilizzare soltanto le app provenienti del Mac App Store e quelle aventi un Developer ID Apple, escludendo di fatto tutte le applicazioni non sicure e potenzialmente dannose. Apriamo il menu Apple, selezioniamo la scheda Preferenze di sistema, quindi clicchiamo sulla voce Sicurezza e Privacy e poi sull’opzione Generali. Ora aggiungiamo il segno di spunta accanto alla voce App Store o App Store e sviluppatore identificati sotto la sezione Consenti app scaricate da, quindi applichiamo le modifiche cliccando sull’icona del lucchetto e inserendo la password dell’amministratore.

Un altro punto fondamentale è rappresentato dal download puntuale degli aggiornamenti per il nuovo sistema operativo, finalizzati a migliorare la sicurezza di macOS. Per aggiornare in automatico il Mac bisogna selezionare la voce Preferenze di sistema dal menu Apple, scegliere l’opzione Aggiornamento software e quindi aggiungere il segno di spunta accanto alla funzione Mantieni il Mac aggiornato automaticamente. Questa procedura è valida se si è già effettuato l’aggiornamento all’ultima versione di macOS, cioè macOS Mojave.

Chi invece ha una versione precedente del sistema operativo deve aprire l’App Mac Store, cliccare sulla voce Aggiornamenti presente nella barra degli strumenti e selezionare il pulsante Aggiorna posizionato accanto all’eventuale aggiornamento dell’os o delle quali Safari e iTunes. Per gli aggiornamenti in automatico bisogna aprire il menu Apple, selezionare la voce Preferenze di sistema, cliccare quindi sulla sezione App Store e aggiungere il segno di spunta accanto alla voce Scarica gli aggiornamenti disponibili in background.

Ricordiamo infine di quella che forse è la prima regola da seguire per la difesa del Mac: scaricare app soltanto dal Mac App Store, evitando invece le applicazioni non ufficiali, soprattutto se non abbiamo abilitato la funzione Gatekeeper descritta poco qui sopra. È fondamentale rendersi conto che il più importante antivirus per Mac in circolazione oggi siamo noi e le nostre azioni sul web.

Sullo stesso argomento consigliamo la lettura della guida sui migliori antivirus gratis nel 2019.

Iscriviti alla newsletter "Tech" per ricevere le news su Mac

Argomenti:

Virus Mac Apple

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.