Analisi indici: Dax rivede i minimi di marzo, ma la visita potrebbe finire a breve

L’indice tedesco segna nuovi minimi relativi in corrispondenza di un importante supporto statico di medio periodo. Come operare in caso di rimbalzo?

Analisi indici: Dax rivede i minimi di marzo, ma la visita potrebbe finire a breve

Giornata angusta per la Borsa tedesca, con l’indice tedesco DAX arrivato a toccare livelli di prezzo che non si vedevano dal 29 marzo scorso, in corrispondenza di una zona dove cadono i supporti statici a 12.104 punti.

Il movimento odierno arriva dopo la seduta negativa di ieri e amplifica l’impulso ribassista partito a metà agosto dal massimo relativo segnato in area 12.553 – 12.597 punti, zona di resistenza statica chiave ereditata dal minimo segnato con la candela del 31 maggio scorso e testata più volte nei mesi di luglio e agosto.

Mentre ci avviciniamo al termine della seduta le pressioni ribassiste sulle quotazioni sembrano diminuire. Dal punto di vista tecnico il declino potrebbe essere ostacolato da un eventuale ripresa delle forze rialziste a ridosso dell’area supportiva di medio termine a 12.104 punti.


Indice Dax, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Considerata l’apertura in gap down di questa mattina rispetto la candela di ieri (dal range molto esteso rispetto quello delle precedenti), farebbe pensare, alla probabile formazione di un segnale rialzista molto significativo: il Morning Star.

A supporto di questa view rialzista, la confluenza con il supporto di medio periodo a 12.104 punti ereditato dal minimo della seduta del 28 giugno scorso, sfiorato anche dall’ultima delle candele negative del forte impulso ribassista che ha caratterizzato la prima metà di agosto.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategia operativa su Dax


Elaborazione Ufficio studi Money.it

Alla luce dell’analisi tecnica sull’indice tedesco si vuole privilegiare un operatività di natura rialzista alla rottura del minimo segnato ieri a 12.163 punti, con obiettivo il prossimo livello statico in area 12.553 – 12.597 punti.

In tal caso, bisognerà prestare attenzione al livello resistenziale dinamico espresso dalla trendline discendente che conta il massimo del 15 giugno a 13.170 e il massimo del 27 luglio a 12.886 punti, ora transitante a 12.612 punti.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su analisi tecnica

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.