Analisi azioni: Fincantieri si infiamma ma non basta, resistenza a 1,20 euro respinge le quotazioni

Per Fincantieri il rally odierno potrebbe non bastare ad invertire il trend. La candela di oggi, nonostante l’ampiezza pronunciata, non lascia spazio a segnali tecnici di rilievo e anzi contribuisce a rafforzare le implicazioni ribassiste degli ultimi mesi

Analisi azioni: Fincantieri si infiamma ma non basta, resistenza a 1,20 euro respinge le quotazioni

La prospettiva di una maxi-commessa da 20 miliardi di dollari negli Stati Uniti infiamma Fincantieri in Borsa (clicca qui per approfondimenti sulla maxi-commessa). Grazie ad una performance che a tratti ha superato i sette punti percentuali Fincantieri ha sfiorato i massimi relativi di fine giugno a 1,2 euro. Il movimento tecnico odierno, tuttavia, nonostante l’ampiezza pronunciata non lascia spazio a segnali tecnici di rilievo e anzi contribuisce a rafforzare le implicazioni ribassiste già espresse sul grafico di Fincantieri negli ultimi 2-3 mesi. Vediamo perché.

Fincantieri: area spartiacque a 1,3-1,4 euro


Fincantieri, il grafico giornaliero

Con oggi Fincantieri ha messo a punto una decisa reazione rispetto alla congestione costruita sul supporto statico di area 1,10 euro. La resistenza sul livello statico a 1,20 euro ha però stemperato le velleità rialziste sul titolo nonostante il balzo dei volumi che ha accompagnato la candela odierna. A determinare la ritirata degli acquirenti in zona 1,20 euro ha contribuito anche il transito della trendline ascendente tracciata con i minimi del 19 maggio e 1 settembre 2017 e passata da supporto a resistenza dinamica dopo il breakout di fine giugno.

L’insieme di questi elementi ha impedito ai corsi azionari di Fincantieri di superare 1,20 euro, livello fondamentale per proseguire l’estensione rialzista in maniera costruttiva. La vera zona spartiacque per Fincantieri al momento è rappresentata dal trading range 1,3-1,4 euro dove è stata costruita la fase di distribuzione di maggio e giugno. In assenza di uno spunto sopra questi livelli il quadro tecnico di Fincantieri rimane critico.

Infatti solo sopra 1,4 euro il titolo andrebbe a violare la linea di tendenza discendente fatta partire dai massimi storici del 26 gennaio 2018 e così interrompere la serie dei tre massimi decrescenti messa in fila nel primo semestre dell’anno.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategie operative su Fincantieri

Chi si fosse perso il rally di oggi potrebbe comunque sfruttare il rimbalzo per rientrare sul trend ribassista e provare a riportare la posizione fin sui minimi dell’ultima gamba di ribassi a 1,10 euro. Questa strategia potrebbe prevedere ingressi short a 1,15 euro con stop loss a 1,197 euro e target a 1,10 euro. Raggiunto questo primo target si potrebbe decidere di monetizzare parte della posizione e lasciar correre la rimanente fino al successivo supporto situato a 1,05 euro.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Fincantieri

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.