Borsa Italiana, analisi posizioni corte: gli short rovinano l’estate di Banco BPM e BPER Banca

Nessuna variazione di rilievo rispetto alla scorsa ottava. Si nota però un generale aumento delle scommesse contro il nostro Paese da parte dei fondi, soprattutto sui finanziari

Borsa Italiana, analisi posizioni corte: gli short rovinano l'estate di Banco BPM e BPER Banca

La consueta analisi sulle posizioni nette corte (Pnc) degli operatori istituzionali su Piazza Affari. Secondo le comunicazioni giunte a Consob a venerdì 31 agosto emerge una situazione di sostanziale immobilità rispetto alla scorsa ottava.

Aumenta però l’esposizione short generale dei fondi, fatto che si può denotare osservando l’andamento dell’indice FTSE Mib, maglia nera fra i principali listini del Vecchio Continente.

Come di consueto ricordiamo che le informazioni sono relative alle posizioni degli operatori finanziari il cui capitale è impiegato per almeno lo 0,50% in posizioni corte nette sul mercato azionario italiano.


Elaborazione Ufficio studi Money.it

La scorsa ottava le maggiori variazioni hanno interessato Poste Italiane, A2A e Saipem. Per quanto riguarda la prima, l’esposizione dei fondi è aumentata del 0,50%, percentuale pari ad una posizione netta in più. Riguardo la seconda i dati denotano una variazione dell’esposizione del +0,40%, anche qui una pnc in più. Su Saipem l’esposizione è invece diminuita di una posizione per lo 0,67% del capitale.

Finanziari ancora sotto scacco: Banco BPM e BPER Banca i peggiori di agosto

A livello aggregato i titoli più esposti alle vendite allo scoperto dei fondi internazionali e non si confermano i titoli bancari. In particolar modo Azimut, Banco BPM e Bper Banca. Non a caso gli ultimi due titoli menzionati figurano fra i worst performer dell’intero mese di agosto.


Elaborazione Ufficio studi Money.it

La tabella elenca in ordine decrescente i titoli in base alla quota di capitale impiegata dagli Hedge Fund per aprire posizioni short sul Belpaese. Secondo l’ultimo aggiornamento, Banco BPM torna ad essere la società più shortata, con 7 posizioni aperte e l’8,39% di capitale impiegato dai fondi. Azimut, prima la scorsa ottava, presenta 8 posizioni corte, per un totale di 8,33% di capitale. Al terzo posto Bper Banca, con 9 posizioni nette corte e 7,84% capitale.

Le posizioni dei fondi


Elaborazione Ufficio studi Money.it

Rispetto alla settimana scorsa, i fondi che più hanno aumentato l’esposizione ribassista sul nostro Paese sono Engadine Partners, che ha incrementato la scommessa short dello 0,60% e una posizione, e a seguire Pictet AM, che registra un incremento di posizioni short in essere di uno, aumentando il suo capitale impiegato per lo short di Piazza Affari dello 0,52%.

Old Mutual Global Investors ha aumentato la quota dello 0,25%, una posizione netta corta. World Quant invece riduce ulteriormente la sua esposizione di una posizione corta, corrispondente ad uno 0,51% di capitale.


Elaborazione Ufficio studi Money.it

Per quanto riguarda i livelli aggregati i fondi che più credono nel ribasso di Piazza Affari sono AQR con 8 posizioni nette corte e ben il 12,75% del proprio capitale impegnato in scommesse ribassiste sull’Italia.

Secondo posto per Marshall Wace, con 7 posizioni ribassiste che utilizzano il 9,51% di capitale. Cambio di guardia al terzo posto che passa da Kairos a Engadine Partners, che possiede 3 posizioni corte in essere e il 4,70% di capitale impiegato.

Wellington Management e Capital Fund invece portano l’esposizione sotto la percentuale minima per l’obbligo di comunicazione dello 0,5% e non compaiono nella classifica.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Posizioni Nette Corte (PNC)

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.