Analisi tecnica e Grafico: Dollaro Yen

Pubblicato il 10 ottobre 2018

Analisi tecnica e grafico Dollaro Yen
Valori
Ultimo prezzo 113
Variazione -0,04%
Max (52 settimane) 114,73
Min (52 settimane) 104,56
Indicatori
MM200 109,79
RSI 14 53,16
MACD 0,570
Performance
1 settimana 1,35%
1 mese -1,65%
3 mesi -1,77%

Analisi Forex: USD/JPY, l’inside bar suggerisce un nuovo short

I corsi del cambio sono recentemente tornati al di sotto di un livello resistenziale di medio periodo disegnando un pattern di compressione. Impostiamo le strategie operative in vista di un eventuale breakout

I corsi del cambio USD/JPY con le ultime quattro candele si sono riportati appena al di sotto del livello statico a quota 113,17 lasciato in eredità dai massimi segnati nel mese di luglio.

La lower shadow piuttosto pronunciata della candela del 8 ottobre denota che le forze ribassiste stanno cominciando a perdere vigore. Infatti, la candela di ieri è rimasta all’interno del range della candela precedente disegnando così un pattern inside.

Dando uno sguardo al timeframe settimanale si può notare che con la candela weekly della scorsa settimana (una Pin Bar ribassista) e la recente discesa dei prezzi, si sta disegnando un pattern Morning Star, il quale rifiuta l’area resistenziale statica di lungo periodo a 114,57.

Alla luce della price action del cambio USD/JPY si privilegia un operatività di tipo short con l’obiettivo di sfruttare il probabile movimento correttivo favorito dai segnali ribassisti visibili sul timeframe weekly.

A tal proposito, se effettivamente dovesse verificarsi un impulso ribassista con una rottura del minimo a 112,80, i corsi potrebbero trovare il primo ostacolo a quota 112,48, livello corrispondente al 50% di ritracciamento dell’ultimo impulso rialzista partito a inizio settembre e conclusosi sui recenti top a 114,56.

Se anche questo livello dovesse venire oltrepassato dai prezzi, il cambio potrebbe presto raggiungere il prossimo livello a 112,16, massimo segnato con la candela del primo agosto.

Al contrario una chiusura al di sopra del livello statico a 113,17 potrebbe riportare le quotazioni dapprima sui top a 114,56 e successivamente nei pressi del livello tondo a 115.

SCENARIO LONG

Long da 113,17 con stop loss fissato a 112,80, target intermedio 114,56, target finale 115.

SCENARIO SHORT

Short da 112,80 con stop loss fissato a 113,17, target intermedio a 112,48, target finale 112,16.

Iscriviti ora alla newsletter di Money.it

Scopri le ultime analisi e notizie dal mondo dell’economia, della finanza e del Forex.