Alitalia: accordo con Bruxelles, c’è la data per il decollo di Ita

Violetta Silvestri

15/07/2021

15/07/2021 - 14:25

condividi

Il dossier Alitalia, con la partenza della newco Ita, è in via di chiusura. C’è l’accordo tra Governo Draghi e Bruxelles. Cosa prevede?

Alitalia: accordo con Bruxelles, c'è la data per il decollo di Ita

Alitalia-Ita: dossier chiuso? L’accordo con Bruxelles, negoziato con lunghe e complesse trattative, è stato raggiunto.

La novità è stata ufficializzata da una nota adel Mef: “Si è conclusa positivamente la discussione con la Commissione Europea sulla costituzione di Italia Trasporto Aereo (ITA)”

La newco Ita è pronta a decollare a metà ottobre.

L’accordo con la commissaria UE Vestager ruota intorno alla parola discontinuità, finora ripetuta con determinazione da Bruxelles e considerata imprescindibile per far volare la nuova compagnia.

Cosa prevede, quindi, l’intesa per Alitalia-Ita?

Ita decolla il 15 ottobre: cosa prevede l’accordo su Alitalia?

La newco può iniziare a progettare il suo avvio: il comunicato del Ministero dell’Economia italiano, infatti, ha chiarito alcuni punti essenziali e, soprattutto, attesi da mesi:

“La nuova società sarà pienamente operativa a partire dal prossimo 15 ottobre, data in cui è previsto il decollo dei primi voli”

Si attende la firma del Memorandum d’intesa per il passaggio di determinate attività da Alitalia a ITA, ha ancora specificato la nota.

Le condizioni negoziate per il decollo della newco a ottobre dovrebbero garantire:

  • stop alla gestione commissariale in due mesi;
  • passaggio degli asset Volo a Ita;
  • impegno a cercare un’alleanza con altri partner quali Lufthansa, Air France-Klm e Delta

Con l’accordo formale in corso, partirà anche la prima parte dell’aumento di capitale da 3 miliardi di euro per consentire a Ita di acquistare il ramo Volo.

Tutte le richieste di discontinuità nel rispetto delle normative europee sono state soddisfatte secondo quanto annunciato dal Mef.

Il Mise ha inoltre ribadito che verranno tutelati i consumatori in questo passaggio e chi ha acquistato i biglietti a partire dal giorno dopo il 15 ottobre (quando Alitalia non esisterà più) sarà garantito.

Nota importante, infine, sui lavoratori: il personale della ex compagnia di bandiera che potrà essere riassorbito nella newco conta 2.800 persone nel 2021 e 5.750 nel 2022.

Alitalia e il prestito da 100 milioni di euro

Secondo i rumors riportati da Milano Finanza, Alitalia in amministrazione straordinaria avrà l’obbligo di rimborsare in prededuzione rispetto a altri debiti, il prestito di 100 milioni di euro varato con il Sostegni-bis.

Questo finanziamento, inoltre, sarà vincolato nell’uso esclusivamente a spese ordinarie servirà per portare Alitalia alla definitiva liquidazione.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.