Il 2020 si chiude nel peggiore dei modi per Alfa Romeo. Anche a dicembre la casa automobilistica del Biscione ha registrato in Italia un calo delle immatricolazioni rispetto al 2019. Le promozioni pensate dallo storico marchio milanese per vendere più auto il mese scorso non hanno funzionato.

Finisce male il 2020 di Alfa Romeo in Italia

A dicembre Alfa Romeo ha venduto 1.664 unità nel nostro paese. Si tratta di un calo del 17,6 per cento rispetto allo stesso mese del 2019. Se consideriamo che il mercato auto italiano nel suo insieme nello stesso periodo è sceso del 15 per cento allora è chiaro che la riduzione delle consegne da parte del Biscione è leggermente superiore alla media.

Se prendiamo in considerazione i dati di vendita dell’intero 2020, purtroppo la situazione di Alfa Romeo non migliora. La casa milanese infatti ha venduto 17.202 unità in Italia con un calo del 33,5 per cento rispetto allo scorso anno quando il Biscione riuscì a superare di poco quota 25 mila auto immatricolate.

Stelvio si conferma il modello più venduto dal Biscione

Anche in questo caso il calo di Alfa Romeo è superiore a quello del mercato nel suo insieme che invece è sceso del 28 per cento nello stesso periodo. Per effetto di questi risultati la quota di mercato della casa italiana che fa parte di Fiat Chrysler Automobiles è scesa a quota 1,25%.

Con 8.370 unità vendute Alfa Romeo Stelvio si conferma come il modello più venduto dal marchio di Arese ma in calo del 33 per cento rispetto allo scorso anno. Continuano a calare anche le vendite di Giulia e Giulietta. Quest’ultima a fine anno ha detto addio con la sua produzione che è stata definitivamente interrotta a Cassino.