Il 2021 di Alfa Romeo in Italia non è sicuramente positivo. A differenza di quanto sta avvenendo negli Stati Uniti, paese in cui la casa automobilistica del Biscione ha visto aumentare le sue immatricolazioni del 25 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, in Italia la situazione è drammatica.

Alfa Romeo torna sopra quota mille a marzo in Italia

A Marzo un leggero miglioramento per Alfa Romeo rispetto ai primi 2 mesi dell’anno. Infatti lo storico marchio milanese che fa parte del gruppo Stellantis ha visto ritornare le sue vendite nuovamente sopra quota mille. In totale sono state 1.240 le auto consegnate nel nostro paese dalla casa automobilistica.

Ovviamente non è possibile fare un confronto con il mese di marzo dello scorso anno in quanto il lockdown ha praticamente azzerato le vendite di auto nel nostro paese un po’ per tutte le case automobilistiche.

La situazione del Biscione però resta drammatica

Se però facciamo un confronto con il mese di marzo del 2019 ci accorgiamo che il calo nelle vendite di Alfa Romeo in Italia è piuttosto netto. Infatti due anni fa le vendite erano state ben il 49% in più rispetto a quelle registrate a marzo 2021.

Se andiamo a vedere il 2021 nel suo insieme, la situazione di Alfa Romeo in Italia purtroppo non migliora ma anzi peggiora ulteriormente. Infatti sono state 3.042 le unità immatricolate fino ad ora nel primo trimestre dell’anno meno della metà di quelle ottenuto dal Biscione nel 2019.

Per effetto di questi dati la quota di mercato di Alfa Romeo nel nostro paese nel primo trimestre dell’anno si attesta allo 0,68 per cento. Con 1.779 unità Alfa Romeo Stelvio si conferma il modello del Biscione più venduto in Italia. Anche in questo caso però i numeri sono in netto calo rispetto agli scorsi anni.

Nel 2019 si erano vendute quasi il doppio di unità di Stelvio. Il riscatto di Alfa Romeo però dovrebbe arrivare già alla fine del 2021 con l’apertura degli ordini di Alfa Romeo Tonale.