Fino ad ora il 2021 è stato avaro di novità importanti per Alfa Romeo. Al momento infatti tutto tace in casa del Biscione e questo ovviamente finisce per avere ripercussioni anche sulle vendite e sulla produzione di nuove Alfa Romeo. Non a caso a Cassino sin dall’inizio dell’anno si registra un calo piuttosto marcato della produzione con conseguente ricorso alla cassa integrazione.

Alfa Romeo: stop Cassino ad inizio aprile

Anche aprile inizierà male per Alfa Romeo con uno stop della produzione a Cassino l’1 e il 2 aprile. Dunque sarà tutto fermo in quella data e nessuna Giulia e Stelvio verranno prodotti.

Tra l’altro si vocifera che questo sia solo l’inizio e che nei prossimi giorni saranno annunciati nuovi stop sempre per il mese di aprile. Le cose per Cassino dovrebbero cambiare nella seconda metà dell’anno, quando finalmente dovrebbe partire la produzione del D-SUV Maserati Grecale.

Si aspettano inoltre notizie importanti per quanto concerne il restyling di Giulia e Stelvio e l’arrivo delle prime versioni elettrificate. Sempre nella seconda metà del 2021 dovrebbe finalmente essere svelato il piano di rilancio di Alfa Romeo.

Non possiamo escludere che per lo stabilimento di Cassino nei prossimi anni possano arrivare ulteriori novità dopo l’addio di Giulietta che alla fine del 2020 ha visto fermare definitivamente la propria produzione.

Ovviamente le notizie che arrivano da Melfi, dove probabilmente una linea di produzione sarà tagliata, fanno preoccupare e non poco anche i lavoratori di Cassino che temono soluzioni simili anche per il loro stabilimento.

Il nuovo piano di rilancio di Alfa Romeo potrebbe prevedere l’arrivo di numerosi nuovi modelli. Si parla di almeno un paio di SUV, di due berline e probabilmente anche di una vettura sportiva. Alcuni di questi modelli nasceranno in collaborazione con Lancia e DS Automobiles. La sportiva forse sarà fatta insieme a Maserati.