Acquisto prima casa, Legge di Stabilità 2016: la nuova disciplina del leasing

La Legge di Stabilità 2016 ha introdotto una nuova disciplina per l’acquisto della prima casa con il leasing. Ecco condizioni, trattamento fiscale e agevolazioni previste.

Dal 1° gennaio 2016 il contratto di leasing potrà essere stipulato anche per l’acquisto di un fabbricato abitativo da adibire ad abitazione principale.
Si tratta della novità introdotta dalla Legge di Stabilità 2016: dal punto di vista civilistico viene stabilito che “la banca o l’intermediario finanziario si obbliga ad acquistare o a far costruire l’immobile su scelta e secondo le indicazioni dell’utilizzatore”.

Ecco condizioni, trattamento fiscale e agevolazioni previste dalla Legge di Stabilità 2016 per l’acquisto della casa attraverso il contratto di leasing.

Acquisto prima casa con leasing: le condizioni previste dalla Legge di Stabilità 2016

Ovviamente la Legge di Stabilità 2016 prevede delle precise condizioni a carico sia dell’utilizzatore che del concedente.

In particolare, le condizioni che dovranno essere rispettate dall’utilizzatore sono le seguenti:

  • assunzione di tutti i rischi relativi alla corretta gestione del bene;
  • effettuare il riscatto del bene ovvero procedere alla comunicazione di mancato esercizio nei tempi previsti contrattualmente;
  • pagamento dei canoni periodici previsti contrattualmente.

Il concedente, d’altra parte, dovrà:

  • risolvere il contratto e richiedere la restituzione del bene in caso di inadempimento dell’utilizzatore;
  • restituire all’utilizzatore quanto eventualmente dovuto in caso di cessazione anticipata del contratto.

L’utilizzatore avrà comunque diritto alla sospensione del pagamento dei canoni periodici, dandone opportuna comunicazione al concedente e soltanto in presenza di tutte le condizioni previste dalla legge.
La sospensione non può in ogni caso essere richiesta per più di una volta in tutta la durata del contratto e non può superare il periodo massimo di 12 mesi.
Alla fine dell’eventuale periodo di sospensione il contratto di leasing sarà prorogato per un periodo pari alla sospensione medesima.

Acquisto prima casa con contratto di leasing: il trattamento fiscale

Per coloro che, dal 1° gennaio 2016, intendono procedere all’acquisto della casa (abitazione principale) tramite contratto di leasing sono previste le seguenti agevolazioni fiscali.

Per i giovani under 35 è prevista una detrazione fiscale pari al 19% su un ammontare massimo di canoni di leasing pari a 8.000 euro, e su un ammontare di riscatto di massimo 20.000 euro.
La condizione è che il reddito del contribuente non sia superiore ad euro 55.000.

Per i soggetti di età pari o superiore a 35 anni la detrazione spetta su importi pari alla metà di quelli previsti per gli under 35.

E’ prevista, infine, un’imposta di registro pari all’1,5% sul trasferimento dei fabbricati alle banche o agli intermediari finanziari (nel caso di cessione del contratto di leasing).

Acquisto prima casa con contratto di leasing: agevolazioni fiscali sulla case di classe A e B

La Legge di Stabilità 2016 ha anche previsto, solo per il periodo d’imposta 2016, una detrazione IRPEF pari al 50% dell’IVA dovuta sull’acquisto di unità immobiliari a destinazione residenziale purché:

  • appartenenti alla classe energetica A e B;
  • cedute dalle imprese che le hanno costruite.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO