2021: bilancio amaro per il turismo in Italia

Violetta Silvestri

27 Dicembre 2021 - 11:26

condividi

Sta per chiudersi un anno di turismo all’insegna della grande incertezza. Per Confcommercio, il 2021 è ancora vicino al disastro e si sta archiviando nel peggiore dei modi con la paura Omicron.

2021: bilancio amaro per il turismo in Italia

Il 2021 si archivia con molte ombre sul turismo in Italia.

I livelli di presenze del 2019, anno prima dello scoppio pandemico, sono ancora lontani e l’irruenza della variante Omicron sta rovinando le vacanze natalizie.

Il finale di anno è piuttosto amaro secondo uno studio di Confcommercio: quanti turisti ha perso l’Italia e cosa aspettarsi?

Turismo in Italia: 2021 si chiude (ancora) in frenata

Nell’ultimo studio Confcommercio-Swg i dati sul turismo in Italia nel 2021 non sono incoraggianti: in totale, si contano 60 milioni di arrivi e 120 milioni di presenze in meno rispetto al 2019.

Il finale di anno, inoltre, non sta rincuorando gli addetti del settore. La paura del contagio ritornata in modo aggressivo con la variante Omicron è un freno evidente alle partenze solitamente incoraggiate con le vacanze natalizie.

Il bilancio, quindi, molto amaro, come descritto dalla nota Confcommercio:

“solo per le vacanze tra Natale, Capodanno ed Epifania, rispetto ai 25 milioni di partenze programmate dagli italiani appena pochi mesi fa, 5 milioni sono state già cancellate e 5,3 milioni modificate riducendo i giorni di vacanza o scegliendo una destinazione più vicina, ma ci sono anche 7 milioni di viaggi che restano in sospeso”

Con questi numeri e in piena incognita Omicron la previsione è di una ripresa della filiera del turismo italiano solo nell’estate 2022.

Alberghi, tour operator e agenzie di viaggio rischiano di prolungare ancora lo stato di crisi. Per questo, Confcommercio ha chiesto al Governo di agire in modo più netto, con la proroga della cassa integrazione nel settore ( è in scadenza il 31 dicembre) e l’introduzione di ulteriori sgravi fiscali.

Il turismo, cuore pulsante dell’economia italiana, resta osservato speciale.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Argomenti

# Italia

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.