POS obbligatorio

Il POS obbligatorio è stato introdotto a giugno del 2014, inizialmente senza l’applicazione di sanzioni amministrative pecuniarie (quindi un obbligo di fatto non tale).
La Legge di Stabilità 2016 ha previsto che il Ministero dello Sviluppo Economico emani un decreto ministeriale che definisca misura e modalità di applicazione delle sanzioni.
L’obbligo riguarda tutte le imprese ed i professionisti, ad eccezione di coloro che riescono a dimostrare l’ “oggettiva impossibilità tecnica” nell’utilizzo del POS.

POS obbligatorio, ultimi articoli su Money.it

Tassa sui contanti in arrivo? La proposta shock di Confindustria

Pubblicato il 12 settembre 2019 alle 09:47

Tassa sui contanti, Confindustria lancia la proposta di una tassazione aggiuntiva nel 2020 che porterebbe ad un aumento delle commissioni sui prelievi al bancomat. In parallelo, uno sconto fiscale per chi usa mezzi di pagamento tracciabili.

POS obbligatorio, quali sanzioni per chi rifiuta pagamenti con bancomat?

Pubblicato il 18 luglio 2019 alle 16:14

Ristoranti, negozi e professionisti sono obbligati ad accettare i pagamenti con bancomat anche per importi ridotti. Il tema del POS obbligatorio è oggi quantomai attuale vista la lotta ai contanti e all’evasione fiscale, facciamo quindi il punto su sanzioni e soggetti obbligati.

Consiglio di Stato: niente multa per mancanza di POS

Pubblicato il 6 giugno 2018 alle 11:54

Per comodità del cliente o per limitare l’evasione fiscale, dal 2014 vige l’obbligo di installate il POS e di permettere pagamenti con carta o Bancomat; ma a detta del Consiglio di Stato le cose stanno per cambiare.

POS obbligatorio ma senza sanzioni: bocciato il decreto MISE

Pubblicato il 27 aprile 2018 alle 17:16

La sanzione di 30 euro per chi non accetta i pagamenti con bancomat è stata bocciata dal Consiglio di Stato: nuovo capitolo nella vicenda del pos obbligatorio per professionisti, artigiani e commercianti, con il decreto MISE da rifare.

|