Infortunio

Nell’ambito lavorativo si definisce infortunio l’evento verificatosi nello svolgimento dell’attività lavorativa che produce lesioni traumatiche che causano morte o inabilità (permanente o temporanea). La causa dell’infortunio può essere:

  • fortuita;
  • violenta;
  • esterna.

Inoltre, sono considerati infortunio sul lavoro anche gli eventi lesivi verificatisi “in itinere”, ovvero nel minor tragitto tra casa e lavoro (e viceversa).

Non bisogna confondere l’infortunio sul lavoro con la malattia professionale, per la quale si intende la patologia provocata da un agente presente nell’ambito lavorativo.

È l’INAIL a tutelare i lavoratori da eventuali infortuni sul lavoro e da malattie professionali.

Per maggiori informazioni su cosa fare in caso di infortunio sul lavoro e sull’importo dell’indennità vi consigliamo la lettura del nostro articolo di approfondimento.

Infortunio, ultimi articoli su Money.it

Si può licenziare un dipendente in malattia?

Pubblicato il 31 luglio 2020 alle 12:54

Licenziare un dipendente durante la malattia in linea di massima è vietato, a meno che non ricorrano alcune condizioni. Ecco quando si può licenziare e cosa può fare il dipendente.

Reddito di cittadinanza: premio INAIL per chi è nei PUC. La circolare

Pubblicato il 31 marzo 2020 alle 16:53

Reddito di cittadinanza: premio INAIL per chi è nei PUC (Progetti utili alla collettività). Una circolare dell’Ente spiega le modalità di calcolo e a chi è rivolta la copertura assicurativa. Sospensione degli adempimenti per due mesi causa COVID-19.

Scarpe infortunistiche: quando sono obbligatorie?

Pubblicato il 3 dicembre 2019 alle 17:00

Le scarpe antinfortunistiche sono obbligatorie per la sicurezza dei lavoratori. La responsabilità è del datore di lavoro, ma anche i dipendenti devono seguire delle regole. Vediamo quali sono.

|