ICO

Il termine ICO, acronimo di Initial Coin Offering - Offerta Iniziale di Moneta, ricalca le Initial Public Offering, ovvero le offerte pubbliche di strumenti finanziari offerte da un emittente.

L’ICO consiste in una forma di finanziamento non regolamentato usato da start-up o altri soggetti in cerca di fondi. Tutto ciò è reso possibile dalla tecnologia: l’azienda che deve reperire fondi attua questa particolare modalità di crowdfunding proponendo al pubblico il progetto da realizzare tramite blockchain e cede dei token ai soggetti finanziatori in cambio del loro investimento nel progetto.
Ci sono diversi rischi legati a questo tipo di operazioni: la mancanza di regolamentazione, il dubbio sui diritti esistenti o meno sui token, che possono essere molto diversi a seconda del tipo di progetto finanziato, e infine il fatto che le ICO costituiscono dei progetti non ancora sviluppati, di cui nessuno garantisce la riuscita e il successo sul mercato.

ICO, ultimi articoli su Money.it

FidelityHouse ICO: pre-sale al via. Tutti i dettagli

Pubblicato il 17 dicembre 2018 alle 09:30

FidelityHouse continua il suo progetto di internazionalizzazione con la pre-ICO avviata il 14 dicembre 2018. Tutto quello che c’è da sapere sull’offerta, l’acquisto dei FIH token, la società e i servizi innovativi offerti dalla piattaforma.

Criptovalute: come si regolamentano?

Pubblicato il 18 agosto 2018 alle 13:00

Quali passi sono stati fatti e in che direzione ci si è mossi per cercare di regolare l’intero universo crypto? Un’analisi sui comparti del settore finora analizzati e su cosa è emerso ad oggi

Malta “legalizza” le criptovalute

Pubblicato il 6 luglio 2018 alle 17:29

Malta è il primo Paese al mondo a fornire un quadro legale alle criptovalute. Approvati dal Parlamento tre progetti di legge per la blockchain

|