Criptovalute: al via l’ICO del 1° fondo al mondo di venture capital tokenizzato

Partirà a breve l’ICO di YOOmahn, il primo fondo di venture capital a raccogliere capitali con l’emissione di token.

Criptovalute: al via l'ICO del 1° fondo al mondo di venture capital tokenizzato

Occhi puntati sull’ICO di YOOmahn, il primo fondo di venture capital al mondo pronto a racimolare fondi tramite l’emissione di token.

Lo strumento delle Initial Coin Offering, letteralmente offerte iniziali di moneta, è stato sempre più utilizzato ed ha osservato una crescita dell’interesse globale nel bel mezzo della rivoluzione fintech degli ultimi tempi.

Anche YOOmahn ha deciso di sfruttare le potenzialità ad esso correlate e ha dato vita al progetto ideato e realizzato da Kim Berger Christensen (CEO), Lorenzo Torquati (CFO) e Federico Ciccone (General Manager).

I dettagli sull’ICO di YOOmahn

L’Initial Coin Offering partirà il prossimo 1° settembre e sarà preceduta da un’estate particolarmente impegnativa, soprattutto per i soci che passeranno i mesi di luglio e agosto ad incontrare gli istituzionali.

I token YOO offerti saranno complessivamente 100 milioni, ciascuno dal valore nominale di un dollaro, ma la quota disponibile al pubblico indistinto sarà del 94%. Un altro 5% sarà riservato al team di YOOmahn, mentre l’1% rimanente andrà a sviluppatori e advisor.

L’ICO sarà considerata un successo con il superamento della soglia minima pari a 2,5 milioni di dollari. Il fondo ha già fatto sapere che tutti i token YOO invenduti verranno distrutti.

Chi deciderà di acquistare i token sarà premiato con il pagamento di dividendi a partire dalla fine del terzo trimestre solare dopo la conclusione dell’ICO.

  • Il 50% del rendimento realizzato verrà riaccreditato al titolare di token in Ethereum;
  • Il 40% verrà reinvestito in YOOmahn;
  • Il 10% finanzierà le spese di gestione del fondo.

Il progetto di YOOmahn

L’ICO di YOOmahn punterà ad emettere token su blockchain che verranno acquistati dagli investitori desiderosi di contribuire al piano. I capitali e i fondi racimolati tramite la vendita saranno reinvestiti dal fondo di venture capital in business reali.

Oltre 100 progetti sono stati già identificati in diverse aree del Globo, dal Vecchio al Nuovo Continente passando anche per l’Asia. A livello settoriale, gli investimenti del post-ICO saranno indirizzati all’e-commerce, al turismo, alla mobilità urbana, al fintech e anche alle piattaforme di e-learning.

L’obiettivo dell’iniziativa? Ridurre il gap tra investimenti virtuali come l’equity crowdfunding e la raccolta di capitale di rischio dei tradizionali fondi di venture capital.

Diversificazione dei progetti e supporto costante ai propri investimenti saranno i due elementi cardine del progetto e dell’ICO di YOOmahn che getterà una nuova luce al settore dei finanziamenti.

Iscriviti alla newsletter "Tech" per ricevere le news su ICO

Argomenti:

ICO Valute virtuali

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Marco Ciotola -

Malta “legalizza” le criptovalute

Malta “legalizza” le criptovalute

Commenta

Condividi

Marco Ciotola -

ICO e investimenti: più di 800 criptovalute sono morte dal loro lancio

ICO e investimenti: più di 800 criptovalute sono morte dal loro lancio

Commenta

Condividi

Cristiana Gagliarducci

Cristiana Gagliarducci

3 settimane fa

Bubbletone: l’ICO è un successo. Al via i test sulla SIM Card senza roaming

Bubbletone: l'ICO è un successo. Al via i test sulla SIM Card senza roaming

Commenta

Condividi