Congedo di maternità

Il congedo di maternità consiste in un periodo di astensione obbligatoria della donna dall’attività lavorativa nei mesi precedenti e successivi al parto.

Il congedo di maternità è un diritto spettante alle lavoratrici dipendenti, autonome, iscritte alla Gestione Separata INPS ed in alcuni casi anche alle madri disoccupate o sospese (art. 24 T.U.).

La durata e l’indennità del congedo dipendono dalla categoria di appartenenza e dalle condizioni dell’evento (parto, adozione od affidamento, interruzione di gravidanza, etc.).

Per approfondire il tema leggi le guide:

Congedo di maternità, ultimi articoli su Money.it

Quando la «non maternità» è una scelta

Marta De Vivo

9 Dicembre 2020 - 08:49

Quando la «non maternità» è una scelta

Purtroppo ancora al giorno d’oggi per una donna la scelta di non avere un figlio, può essere vista come “un mancato adempimento ad un obbligo naturale”. Negli anni ‘30 Simone de Beauvoir scandalizzò il mondo per la prima volta, affermando che la maternità non è l’unico mezzo di realizzazione di una donna.