Startup: Wishraiser chiude aumento di capitale e apre a round di investimento di 2,5 milioni

Wishraiser, prima piattaforma di contest benefici in Europa, ha chiuso un aumento di capitale di 400 mila euro ed ha aperto a un round di investimento del valore di 2,5 milioni di euro.

Startup: Wishraiser chiude aumento di capitale e apre a round di investimento di 2,5 milioni

Doppia novità per Wishraiser. La startup italiana che promuove campagne di raccolta fondi a favore di associazioni no profit realizzate da personaggi famosi è riuscita a dar vita a due operazioni economiche molto importanti per il suo business.

La prima riguarda la chiusura di un aumento di capitale di circa 400 mila euro grazie ad un pool di investitori come business angels internazionali, top manager e famose famiglie imprenditoriali italiane.

La seconda invece riguarda il fatto che Wishraiser si è aperta recentemente ad un round di investimento del valore di 2,5 milioni di euro con l’advisoring di SCM Sim, specializzata nei servizi di private banking e wealth management.

Wishraiser: obiettivo espandersi in Spagna e in Inghilterra

Come dichiarato dall’azienda stessa, Wishraiser grazie agli investimenti previsti si è posta un obiettivo fondamentale: espandersi sul mercato internazionale, partendo dalla Spagna e dall’Inghilterra.

Per farlo, la prima piattaforma di contest benefici in Europa provvederà a un allargamento del proprio team, all’implementazione di nuove funzionalità all’interno della piattaforma stessa, allo sviluppo strategico del prodotto e di nuove attività di acquisizione di nuovi clienti.

I numeri di Wishraiser

In base ai numeri riportati da Wishraiser, la piattaforma ha raggiunto quota 40 mila utenti registrati e negli ultimi mesi ha riportato un aumento di circa il 400% dei donatori.

Riguardo invece le cifre delle donazioni realizzate dagli iscritti, per ogni campagna la media per utente si attesta intorno ai 35 euro, con una partecipazione media di circa 1000 donatori.

Come rivelato dal fondatore e CEO della startup italiana Mario Salsano, Wishraiser “permette a tutte le persone di partecipare con un minimo contributo di 5 euro”.

Come funziona Wishraiser e cosa prevede per i donatori

Il funzionamento di Wishraiser è strettamente legato ai personaggi famosi e alle corporate. Sono loro a lanciare sulla piattaforma una campagna di raccolta fondi, che in realtà diventa un vero e un proprio contest benefico.

Infatti, per i donatori che partecipano alla suddetta campagna, vi sono in palio delle esperienze particolari, come ad esempio: cene con testimonial, accessi VIP ad eventi importanti, e viaggi.

L’utente ha a disposizione differenti livelli di donazione per sostenere l’iniziativa e ad ogni livello è garantito un reward immediato, per esempio dei gadget, e un relativo numero di chance per vincere il premio finale.

I testimonial: da Alessandra Amoroso a Christian Vieri

Tra i vari testimonial che hanno già promosso numerose campagne su Wishraiser, è possibile ritrovare: Leonardo Bonucci, Christian Vieri, Alessandra Amoroso, Miralem Pjanic, Gordon, Mattia De Sciglio, Gianmarco Pozzecco e Ludovica Pagani.

Tra le campagne che più hanno avuto successo e portato all’associazione grandi risultati in termini di raccolta visono:

  • quella del giocatore della Juventus Miralem Pjanic per l’UNICEF Italia: chiusasi a marzo 2019 ha raccolto più di €47.000 in 25 giorni;
  • quella del giornalista Flavio Tranquillo a favore di A.R.O.P. Onlus: chiusasi nel 2018, ha raccolto circa €62.000.

Iscriviti alla newsletter Fintech per ricevere le news su Wishraiser

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.