Vecchi giochi Nintendo, quanto possono valere? ecco chi può arricchirsi

Guadagnare con i vecchi videogiochi Nintendo è possibile, ce lo insegna la storia dell’ignaro possessore del Nintendo World Championships per NES che ha ricavato ben 13mila dollari.

Vecchi giochi Nintendo, quanto possono valere? ecco chi può arricchirsi

Un tesoro nascosto tra mille cianfrusaglie. Spesso, e soprattutto nel mondo del games e del comics, è possibile imbattersi in storie di fortunati possessori di pezzi unici, rari e dal valore incredibile. Prima di buttare i ricordi dell’adolescenza pensateci due volte, potreste avere un tesoro fra le mani.

Questo è proprio quello che è successo a un ignaro, e decisamente fortunato, possessore di cartucce NES per Ninetendo. Una semplice gita in negozio per liberarsi di giochi ormai datati, si è rivelata per un ragazzo americano la scelta migliore, che ha rimpolpato per bene il conto in banca; di circa 13mila dollari.

Guadagnare con i giochi: il caso Nintendo

Una rara cartuccia di Nintendo World Championships 1990 per NES, in ottime condizioni, il Pink Gorilla di Seattle e un ragazzo ignaro del valore del suo gioco. Questi gli ingredienti di una, ma non unica, storia a lieto fine.

Ai collezionisti la storia non sorprende, ma la Nintendo World Championships 1990 è una delle cartucce NES con il valore più alto rispetto agli altri titoli di gioco della console. Si tratta di una sorta di collezione di titoli uscita come premio per i vincitori di un contest sulla rivista Nintendo Power, e che omaggia l’omonimo evento della Nintendo.

Nel mondo, secondo le stime degli esperti del settore, esistono meno di 200 copie di questa edizione speciale realizzata per i vincitori del concorso, e alcune di queste copie sono persino in edizione dorata, ancora più rara e preziosa.

La storia: il gioco da 13mila dollari

Il fortunato ragazzo è entrato nella sede di Seattle di Pink Gorilla, noto rivenditore di videogiochi retrò, con una borsa piena di giochi “i più noiosi che si possono immaginare” ha poi commentato. Il negoziante ha così iniziato a controllare il contenuto della borsa perdendo quasi subito interesse dato lo standard della merce. Solo alla fine la scoperta; eccolo lì il Nintendo World Championships 1990.

All’inizio il negoziante, come lui stesso racconta, dubitava dell’originalità del gioco vista l’etichetta così pulita. Poteva benissimo essere una riproduzione, un oggetto dal valore di circa 75 dollari. Ma una volta preso in mano il peso della cartuccia ha tolto i dubbi iniziali, lo stesso di quelle di una volta, e una volta aperto non c’erano più dubbi.

Ha subito offerto al cliente, assolutamente ignaro di avere un tesoro nascosto nella borsa, la somma di 13mila dollari anche se racconta che “avremmo potuto prenderlo per 20 dollari. Anche per uno. Davvero non aveva idea di cose fosse”.

Il ragazzo ha ovviamente accettato l’offerta, ritrovandosi fra le mani una somma che decisamente non si aspettava di ricavare dalla vendita delle vecchie cartucce. Il Pink Gorilla ha inoltre rivenduto subito il gioco, cifra e acquirente rimangono però anonimi.

Un caso che arriva a pochi giorni di distanza da una storia simile, la vendita di una copia di kid Icarus in ottime condizioni per la somma di 9mila dollari su eBay. Il colpo grosso di un utente che aveva trovato il vecchio titolo in soffitta.

Iscriviti alla newsletter Tecnologia per ricevere le news su Nintendo

Argomenti:

Nintendo Giochi

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.